Quantcast
Politica

Sparatoria davanti a Palazzo Chigi: dalle parole di Beppe Grillo a quelle del card. Bagnasco

grillo twitter

Genova.  Le voci della politica genovese, attraverso i social media o gli uggici stampa ufficiali, sono stati più pronti a congratularsi per la formazione del Governo piuttosto che per esprimere la solidarietà per la sparatoria avvenuta questa mattina davanti a Palazzo Chigi.

Nel pomeriggio è intervenuto il Cardinal Bagnasco, forte del rinnovo del suo incarico per altri 4 anni alla Presidenza della Cei: “E’un fatto tragico ed è un grande monito per il mondo della politica”.

Il primo a muoversi nel pomeriggio è stato necessariamente Beppe Grillo, anche perchè – in maniera più o meno velata – sono stati molti a imputargli “il clima di odio”.

“Piena solidarietà alle forze dell’ordine e speriamo che sia un episodio isolato”, ha scritto dal suo account twitter.

Su questo episodio poi si sono scatenati i commenti dei simpatizzanti del movimento. “Solidarietà ai Carabinieri ma non ai nostri politici”. E’ stato il commento di Silvia ed è tra i commenti più votati sul blog di Beppe Grillo.

Un fiume in piena di messaggi, in calce al video con cui il leader del Movimento 5 Stelle esprime la propria solidarieta’ ai Carabinieri feriti davanti a Palazzo Chigi e afferma che il M5S è contro la violenza.

Forti delle prese di posizione ufficiali, a partire da quella del ministro Angelo Alfano, i deputati e senatori genovesi hanno ritenuto forse superfluo esternare su un atto così scioccante da non poter che essere stigmatizzato.