Quantcast

Sanità, Rosso (Pdl) chiede linee guida per i Cup: “Prestazioni sanitarie tengano conto di età e patologie”

Matteo rosso pdl

Regione. Un’interpellanza per chiedere all’assessore alla Sanità Montaldo di dettare delle linee guida per i Cup di tutta la Regione per consentire alle persone anziane di non vedersi erogare visite nei posti più sperduti della Liguria.

Questa la proposta del Consigliere regionale del Pdl Matteo Rosso, medico e vice presidente della commissione sanità della Regione, che spiega: “ il diritto alla salute è un diritto inviolabile per questo è necessario che il sistema sia organizzato per consentire che questo avvenga. Purtroppo invece mi sono arrivate moltissime segnalazioni di persone anziane alle quali sono stati dati appuntamenti per prestazioni sanitarie, prenotate attraverso i Cup, in posti lontani dai luoghi di residenza e scomodi da raggiungere”.

“L’ultima è quella di un paziente novantaquatrenne , residente a Chiavari, che si è visto fissare l’appuntamento per una visita al cuore presso un ambulatorio a Varese Ligure alle 8 del mattino. In questo caso oltre alla distanza anche la difficile raggiungibilità dell’ambulatorio hanno costretto il signore a rivolgersi direttamente dal Direttore Generale dell’Asl 4 il quale dimostrando grande sensibilità ha spostato la visita in un ambulatorio di Chiavari”.

“Chiedo quindi all’assessore di dettare delle indicazioni precise ai Cup per fare in modo che, nel momento in cui fissano gli appuntamenti ai pazienti, tengano nella debita considerazione l’età e la malattia della persona. Mi sembra il minimo che si possa fare se vogliamo che i pazienti si possano curare, non solo nel modo migliore, ma possano usufruire delle cure necessarie”, conclude Matteo Rosso.