Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Registro unioni civili: a Genova la metà dei bambini è figlio di coppie di fatto

Genova. Nel 2012 a Genova sono nati 2.500 bambini da genitori coniugati residenti in città e 2.100
bambini da coppie di fatto. E’ il dato illustrato dall’assessore ai Diritti del Comune di Genova Elena Fiorini oggi pomeriggio a Palazzo Tursi durante la commissione comunale convocata per audire le associazioni favorevoli e contrarie al nuovo registro delle unioni civili che la giunta Doria si appresta a portare al voto del consiglio comunale.

“Nel 2011 a Genova sono nati 6.200 bambini, di cui 1.700 fuori dal matrimonio, nel 2012 quasi il 50% dei bambini e’
figlio di una coppia di fatto”, ha sottolineato Fiorini.

“Genova è una delle città italiane con la più alta percentuale di matrimoni civili, siamo vicini al 60%, e abbiamo
i quozienti di nuzialità più bassi d’Italia pari al 3,2 per mille – ha continuato – In base ai dati Istat nel 2011 in Italia sono stati celebrati 204.830 matrimoni, 12.870 in meno rispetto al 2010, le unioni di fatto sono passate da circa mezzo milione del 2007 a 972.000 nel biennio 2010-2011, c’è un continuo aumento di bambini nati fuori dal matrimonio, nel 2011 nel nostro Paese un bambino su quattro è nato da coppie non coniugate. Sono in aumento le convivenze prematrimoniali, che secondo l’Istat ‘tendono a posticipare il primo matrimonio’.

“Il regolamento delle unioni civili è volto a riconoscere, per quelle che sono le competenze comunali, lo sottolineo,
convivenze e legami affettivi che sono una presenza oggettiva nella nostra società e nella nostra città. – ha aggiunto
Fiorini – E’ una scelta politica forte. Senza mettere in crisi la famiglia tradizionale fondata sul matrimonio giustamente tutelata dalla Costituzione, i cui fattori di difficoltà sono molti e da ricercare altrove”.