Quantcast
Cronaca

Raptus di gelosia a Genova, colpisce il rivale con una pietrata in testa: 42enne in manette

macchina

Genova. Raptus di gelosia nel capoluogo ligure. Le volanti della Questura sono intervenute ieri sera per la segnalazione di una colluttazione tra due uomini e una donna.

Gli agenti hanno identificato i due uomini, un 42enne e un 28enne e la donna, una 36enne, la quale ha raccontato che, in un raptus di gelosia, il 42enne si è armato di una pietra, presa dal cassone di un camion in sosta, e ha aggredito il 28enne, colpendolo al capo e al volto.

La donna è intervenuta per dividere i due rivali, riuscendo a disarmare il primo della pietra. I due hanno proseguito ad affrontarsi a mani nude e, solo dopo alcuni tentativi, sono stati divisi dalla donna fino all’arrivo delle volanti. I poliziotti, viste le condizioni del più giovane, che lamentava dolori al capo e al volto, che erano coperti di sangue, hanno richiesto l’intervento dell’ambulanza, che ha trasportato l’uomo al Villa Scassi dove è stato ricoverato in osservazione per la rottura del setto nasale e per contusioni varie, con una prognosi di 30 giorni.

Gli agenti hanno sequestrato la pietra, del peso di circa 1 kg, usata durante la colluttazione. L’aggressore è stato arrestato per il reato di tentato omicidio.