Politica

Rapallo, la denuncia del Gabbiano: “Il castello negato”

Rapallo. La cultura in Italia è la maggior fonte di turismo nazionale ed internazionale.

Tra le varie forme di cultura l’arte e la storia sono tra le più importanti, soprattutto in un paese come il nostro che ne è fortemente impregnato e ricco.

Nel sito del Comune si legge che il Castello di Rapallo è uno dei simboli della città e l’acquisto dello stesso, da parte del Comune avvenuta nel 1958, lo vede utilizzato come una prestigiosa sede espositiva.

Questi, per chi non lo sapesse, sono gli orari di apertura:

L’Antico Castello sul Mare è aperto al pubblico e visitabile gratuitamente nei giorni di venerdì, sabato e domenica e comunque nelle giornate festive e prefestive, con il seguente orario:

– dalle ore 16.00 alle 19.00

Ci chiediamo se è con questo metro che si intende fare cultura a Rapallo, con che coraggio stiamo cercando un rilancio turistico della città?

Si può organizzare una mostra o qualsiasi altra esposizione limitandone la visione per tre ore dalle 16 alle 19 e per di più nemmeno tutti i giorni?

Credo che chi ha predisposto questi orari non possa far altro che vergognarsi e chiedere scusa agli utenti ed ai turisti.

Invitiamo l’assessore alla cultura ad attivarsi immediatamente per cambiare ed allungare gli orari di visita al nostro amato Castello, estendendoli anche alla mattina.

Roberto Tosi, presidente Il Gabbiano Rapallo