Quantcast

Nuovi poveri, malati e anziani sempre più soli, la crisi “taglia” i diritti: i consumatori entrano nelle case dei genovesi

ambulanza

Genova. Povertà in aumento, anziani sempre più soli e servizi a rischio. La crisi non sta risparmiando proprio nessuno e anzi, sembra stia tagliando anche i diritti. Non è un caso, infatti, se Assoutenti Liguria Onlus ha assistito in questi ultimi anni ad una crescente richiesta, da parte dei cittadini, dei propri servizi di informazione e di assistenza anche legale all’interno di un panorama economico sempre più complesso e densi di rischi oltre che di opportunità.

In questo panorama, pur esistendo un’apposita disciplina a tutela del cittadino-consumatore racchiusa nel Codice del Consumo, le strategie di vendita di servizi e prodotti, i contratti a distanza, l’uso dell’e-commerce e delle nuove tecnologie ha aumentato notevolmente la confusione e il moltiplicarsi di pratiche commerciali scorrette lasciando il cittadino in uno stato di confusione e di paralisi.

“L’attuale crisi economica, che sta impoverendo le famiglie, sta moltiplicando il numero di persone a rischio povertà e marginalità con la conseguente impossibilità di accedere ai costi onerosi dei servizi di tutela legale”, spiega l’associazione.

Il problema coinvolge anche i portatori di handicap che, visti i tagli ai servizi socio-sanitari, spesso perdono quelle forme di accompagnamento di cui hanno goduto sino ad oggi con l’impossibilità di recarsi presso le sedi di associazioni e servizi di assistenza vedendo lesi i propri diritti di informazione e tutela.

Date queste premesse l’associazione ha avviato un progetto, con il contributo del CELIVO, con una serie di iniziative atte a prevenire e contrastare le diverse forme di bisogno sociale con particolare riguardo alla malattia, la povertà e la disabilità implementando l’attività associativa di ascolto, informazione e assistenza anche legale su temi di interesse consumeristico attraverso l’apertura di sportelli dedicati presso associazioni che si occupino di ascolto e di assistenza sociale specificatamente indirizzati a: portatori di handicap e anziani a ridotta mobilità con servizio di ascolto e consulenza domiciliare.

Il servizio “sportello consumatore a casa tua” sarà attivo a Genova e provincia e sarà realizzato grazie al coinvolgimento di diverse realtà associative già attive nel campo del disagio e dell’assistenza tra cui AISM – Associazione Italiana Sclerosi Multipla, la Pubblica Assistenza LA LANTERNA – ONLUS di Oregina, la Croce Verde di Quinto.

I consulenti di Assoutenti sono inoltri attivi in diversi punti di ascolto in tutta la città e nuovi punti verranno aperti nel mese di Maggio grazie ad accordi stipulati con i Centri di Ascolto della Caritas Diocesana e i Servizi Socio-Sanitari del Comune di Genova

La Mappa Completa e continuamente aggiornata dei punti di ascolto attivi sarà consultabile a partire dal 24 aprile pv sui siti www.assoutenti.liguria.it www.sportellinrete.it. La richiesta di consulenza domiciliare si potrà richiedere, oltre che ai punti di ascolto, anche via mail dirittiinprimafila@assoutenti.liguria.it tramite il numero verde 800 199 633.