Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Levante genovese, dalla cultura alla recupero delle aree abbandonate: dal Municipio un progetto per la riqualificazione dell’entroterra

Genova. Sabato 20 aprile, dalle ore 8,30 alle ore 12,30, in località Belvedere Pomodoro, a Quarto Alto, il Municipio Levante presenterà alla cittadinanza il progetto per la valorizzazione e la riqualificazione del proprio entroterra, ovvero del territorio di Bavari – San Desiderio – Apparizione – Monte Moro – Monte Fasce – Colle degli Ometti – San Rocco di Nervi – Sant’Ilario.
Contemporaneamente, il progetto prenderà il via con una prima azione partecipata di pulizia dell’area, che vedrà coinvolte numerose associazioni del territorio. La strada scelta è infatti quella di mettere in rete, realizzare sinergie e dare visibilità alle tante forze presenti sul territorio che sono impegnate in importanti azioni di recupero e di sviluppo.

Il progetto, che sarà distribuito nel tempo, spazia dallo studio e dalla ricerca storica della tradizione popolare e della cultura, alla valorizzazione dei segni e delle opere che l’uomo ha lasciato nel tempo e che rischiano di essere perduti, al recupero di aree abbandonate e di manufatti storici, alla valorizzazione del patrimonio agricolo, al ripristino di una rete di sentieri pedonale o ciclabile che possa essere di collegamento con i borghi, con i manufatti e le curiosità che il territorio offre, perseguendo anche un significativo obiettivo di promozione turistica.
Di particolare rilevanza l’impegno per la protezione dell’ambiente, con singoli progetti che saranno mirati alla prevenzione del degrado ed alla protezione dalle calamità naturali.
La giornata del 20 aprile sarà la prima di una serie che potrà essere attuata man mano che saranno avviate le diverse fasi dell’intero progetto.

In questa fase iniziale sarà data operatività al primo progetto di riqualificazione ambientale naturalistica e storica, con il qualificato sostegno di un‘associazione di quartiere particolarmente attiva, che, coadiuvata da numerosi volontari, associati e non, si adopererà per il ripristino dei manufatti storici, al fine di recuperare e mettere a disposizione della cittadinanza un percorso pedonale facilmente accessibile.

Nel contempo sarà dato avvio a un percorso tecnico per ciclisti che praticano la mountain bike. In futuro saranno realizzati altri percorsi in collegamento con il primo.
Gli obiettivi del progetto e le prime azioni sono sintetizzati su pannelli espositivi, allestiti in località Belvedere Pomodoro, fermo restando che chiunque potrà proporre nuove idee e nuovi progetti.