Quantcast
Cronaca

La “Carovana Antimafie” a Genova: i “100 passi” da Tursi alla Maddalena

Libera la Maddalena

Genova. Il 29 aprile la Carovana Antimafia, partita simbolicamente da Tunisi, dove è iniziato il percorso delle primavere arabe, l’ultimo giorno del Forum Sociale Mondiale, approda a Genova.
A Genova la Mafia esiste, è abbastanza silente, non spara (o lo fa poco) ma lavora, lavora sottotraccia: racket, usura, spaccio, prostituzione.

“Questo non ci ferma – scrivono gli organizzatori – ed anzi ci stimola ad andare in una delle zone simbolo del problema: Il Centro Storico. Da alcuni anni la mafia rialza la testa, in particolare nella zona della Maddalena attraverso il fenomeno dell’usura”.

Si inizia alle 16,30 a Palazzo Tursi e si parla della campagna “Riparte il futuro – i 100 giorni” con Maddalena Antognoli (referente per Libera della Campagna Naz.le “Riparte il futuro”), Luca Pastorino (Parlamentare ligure, firmatario della legge per l’anagrafe degli eletti) e Matteo Lupi (Referente ligure di Libera e Arci area Legalità Democratica). La campagna ha superato le 179.000 firme e degli oltre 600 candidati che hanno aderito, ben 287 sono stati eletti in Parlamento. Tutta la cittadinanza e i Parlamentari Liguri, aderenti alla campagna e non, sono invitati alla presentazione dei Cento Giorni e a rinnovare il loro impegno.

Si porsegue poi alle 17,30 in Piazza del Ferro, nel sestiere della Maddalena, qui verrà presentato il Dossier di Sos Impresa sull’usura e il racket, saranno con noi Lino Busà (Presidente Naz.le di SOS Impresa) e Andrea Dameri (direttore Confesercenti Genova). Sapete qual’è la distanza fra Palazzo Tursi e via della Maddalena?
100 Passi Fateli con Noi!