Cronaca

Genova, ingoiò ovuli di cocaina: droga tagliata con Levamisolo, usato dai veterinari come antiparassitario

crack

Genova. Cocaina tagliata con Levamisolo, sostanza molto pericolosa usata dai veterinari come antiparassitario. E’quanto hanno scoperto nei laboratori di analisi dell’Agenzia delle Dogane che hanno inviato una segnalazione al Dipartimento antidroga della Presidenza del Consiglio.

La droga era contenuta in una decina di ovuli ingoiati da un senegalese arrestato nel centro storico genovese l’8 aprile scorso dagli uomini della Guardia di finanza in via Gramsci, nell’ambito di un’indagine coordinata dal pm Federico Manotti.

L’uomo che è stato indagato per spaccio di stupefacente, era stato notato dai finanzieri mentre metteva in bocca qualcosa. Dopo l’arresto è stato sottoposto a radiografia e sono stati individuati dei corpi estranei che, una volta evacuati, sono risultati essere ovuli contenenti la cocaina tagliata con levamisolo. Tra gli effetti collaterali di questa sostanza per l’uomo può esservi l’insorgenza della agranulocitosi, una grave malattia del sangue che può avere anche esito letale.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.