Quantcast
Cronaca

Frana in via Ventotene, l’appello di Legambiente: “Basta costruire tanto e male”

Genova. “Basta costruire tanto e male in Liguria, la Regione italiana con più strade e seconda solo alla Lombardia per ferrovie”: questo l’appello lanciato dal presidente di Legambiente Liguria Santo Grammatico oggi a Genova a poche ore dalla frana di via Ventotene.

”Per infrastrutture la Liguria è da primato nazionale: il più alto indice di densità delle strade, 96,5 chilometri di strade ogni 100 chilometri quadrati – ha sottolineato Grammatico citando un rapporto di Uniontrasporti – ben 6 tratte
autostradali attraversano la Regione, che ha la maggior estensione di linee ferroviarie in rapporto al territorio: 9,2 chilometri di linee ogni 100 chilometri quadrati”.

”Ogni strada che viene costruita, taglia il fianco di una collina, taglia il fianco di una montagna – ha aggiunto – Nei secoli abbiamo visto consumare territorio e natura ma producendo anche bellezza. Negli ultimi decenni sta avvenendo il contrario: al consumo del territorio si ha un depauperamento del bello”.

Legambiente dedicherà dieci giorni, dal 12 al 21 aprile, al ”valore sociale e economico della bellezza” ambientale e paesaggistica, attraverso un ricco programma di iniziative per valorizzare l’identità della Regione.

”I tesori della Liguria vanno conservati fermando la cementificazione, abbandonando gli stanziamenti per le grandi opere inutili come il Terzo Valico, la Gronda, il tunnel subportuale di Genova – ha detto Grammatico – e cominciando a mettere in sicurezza idrogeologica il territorio. Sono 260.000 i liguri che vivono in zone a rischio idrogeologico, di cui ben 100.000 solo a Genova. Gronda e Terzo Valico sono diventati un mantra che non si può mettere in discussione”.