Quantcast
Economia

Fiera di Genova, proseguono le trattative tra Regione, azienda e sindacati: l’obiettivo è scongiurare i 31 licenziamenti

fiera di genova

Genova. Ieri la delegazione della Fiera formata dalle RSA e da CGIL CISL e UIL di categoria è stata ricevuta dall’Assessore delle Politiche del lavoro Enrico Vesco. L’incontro, dove era presente la direzione Fiera di Genova nella persona dell’Amministratore Delegato Antonio Bruzzone e da un consulente, è stato fissato per affrontare la vertenza dei 31 licenziamenti.

L’incontro era stato programmato nella seduta del consiglio Regionale del 9 aprile, dove la Giunta si era impegnata ad aprire un tavolo Istituzionale con gli assessori Enrico Vesco, Renzo Guccinelli, Angelo Berlangeri, Matteo Rossi, all’interno del quale coinvolgere tutti i soci per trovare soluzioni alla salvaguardia occupazionale oltre che ad un nuovo piano industriale di sviluppo dell’area.

Le segreterie sindacali hanno ribadito nell’incontro con l’assessore Enrico Vesco la necessità che si lavori su 3 punti: sospensione della procedura dei 31 esuberi e attivazione immediata dei contratti di solidarietà; allocazione del personale nel nuovo piano Industriale e contenuti di sviluppo dello stesso; creazione di un tavolo di concertazione con i soci per la riallocazione della figure professionali, eventualmente in esubero, all’interno delle società controllate.

“Stante l’impossibilità dell’Amministratore Antonio Bruzzone di farsi carico di risposte in merito ai tre punti sopra indicati, tali richieste verranno portate all’attenzione del Consiglio di Amministrazione della Fiera previsto per il giorno 15 Aprile – spiegano i sindacati – Il giorno 22 Aprile alle ore 15.00 è stata già convocata dal Consiglio Regionale un audit con tutti i soci e gli assessori designati dal Presidente Claudio Burlando”.