Quantcast
Economia

Fiera di Genova, i sindacati a Doria: “Non c’è più tempo, subito un tavolo sugli esuberi”

Genova. “Non c’è più tempo”. Queste le prime parole pronunciate da lavoratori e sindacati della Fiera di Genova, che stamattina hanno incontrato il sindaco Marco Doria.

“Abbiamo discusso e portato le nostre proposte che sono quelle di attivare quanto prima un tavolo con le organizzazioni sindacali, i rappresentanti dei lavoratori e tutti i soci della Fiera per discutere del futuro – dichiara Silvia Avanzino, Cisl Genova – Il sindaco si è fatto carico di attivare insieme a noi quanto prima questo tavolo di discussione, come già se ne era fatto carico il presidente Burlando”.

Secondo i sindacati il 30 giugno è troppo tardi. “La fiera ha bisogno subito di soluzioni, in questo modo non possiamo arrivare al 30 giugno, quindi bisogna discutere adesso sia degli esuberi che del futuro. Servono soluzioni oggi, proposte concrete”, prosegue Avanzino.

Una situazione drastica, che non riguarda solo i lavoratori, ma l’ente stesso, che rischia il fallimento. “Ad oggi la situazione è molto complicata e non possiamo perdere tempo, rischiamo che l’ente fiera abbia risvolti drammatici”, conclude la sindacalista.

Dopo l’incontro con Doria, i dipendenti si sono riuniti in Aula Rossa con i capigruppo ed è probabile che a Tursi venga molto presto aperta una commissione ad hoc.