Quantcast

Eventi, concerti, premi e festival: a Santa Margherita si preannuncia un’estate straordinaria

santa margherita notte

Santa Margherita. Ricca, scoppiettante, mai uguale a sé stessa e adatta a tutte le fasce di pubblico. Si preannuncia davvero straordinaria l’estate sammargheritese ormai alle porte. Una stagione che vedrà confermate le iniziative che già gli anni scorsi avevano riscosso grande successo e nuovi grandi eventi che da un lato qualificheranno l’offerta ricettiva, dall’altro fungeranno da motore promozionale di assoluto valore.

“La proposta culturale e ludica di quest’estate – sottolineano il Sindaco Roberto De Marchi e l’assessore al turismo Augusto Sartori – non ha precedenti sul piano qualitativo.. Apriamo i progetti al tessuto imprenditoriale cittadino affinché possa aggiungere ulteriore valore a questa straordinaria stagione”.

Dopo l’antipasto offerto dal concerto de “I virtuosi Italiani” venerdì 31 maggio a Villa Durazzo, il via all’estate sarà dato dal “Liguria Green Festival”, rassegna spettacoli serali ed eventi legati alle tradizioni, alla cultura, all’ambiente, all’enogastronomia del territorio, accomunati dall’impatto ambientale zero. Dal 21 al 25 giugno le date dell’iniziativa, che ricalca e rilancia la felice esperienza di “Arte Mare Scienza Festival” svoltasi l’anno scorso. Tra gli ospiti i Buio Pesto, che scalderanno l’atmosfera di Banchina Sant’Erasmo il 22. Il 25 giugno coinciderà invece con l’esibizione di Giovanni Allevi, la cui performance è prevista nell’incantata Piazza del Sole, la stessa che nel 2012 regalò uno degli eventi più memorabili degli ultimi anni, il concerto di Stefano Bollani.

Imperdibile l’appuntamento col Premio Bindi, dal 5 al 7 luglio, dedicato alla canzone d’autore italiana, uno degli appuntamenti più prestigiosi e attesi, che quest’anno registrerà una crescita in termini di offerta non solo con diversi incontri culturali al Castello Cinquecentesco ma anche con sessioni musicali nelle principali vie e piazze cittadine.

Ritornerà anche l’appuntamento dedicato alla Radio, ancora da definire sul piano della partnership ma dalla vocazione già tratteggiata: concerti, animazione, dirette on air dal Lungomare di Santa Margherita renderanno particolarmente vibranti le giornate del 19,20 e 21 luglio.

Dal 25 al 27 luglio avrà luogo invece una parziale novità: il tradizionale Premio Internazionale per l’Economia Gozzo d’Argento, con la partecipazione di personaggi di primo piano, accompagnato dal Forum sul Turismo a Villa Durazzo. La novità consiste proprio nella data: i più ricorderanno che questo Premio era da sempre programmato a settembre. Non quest’anno, perché la sfida è quello di aprire il format al grande pubblico.

Dall’1 al 4 agosto si svolgerà quindi il clou di un evento nuovo di zecca, “Quotidianamente”, diretto dalla giovane associazione culturale sammargheritese ArTime: un festival di arte, musica e letteratura con la partecipazione di nomi di primo piano del panorama culturale italiano. Concerti, letture, performance, installazioni, presentazioni editoriali e incontri scandiranno questo grande evento il cui obiettivo è portare l’arte e la cultura nella realtà quotidiana, tra le vie e le piazze della città.

Per tutta l’estate si dipanerà, a beneficio degli amanti della musica da camera, il programma del “Santa Festival”, la rassegna diretta dall’associazione Musicamica di Genova in sinergia coi Corsi di Alto Perfezionamento Musicale ospitati a Villa Durazzo. Suggestivo il finale, lunedì 5 agosto: “Sogno di una mezza Estate”, dai Beatles a Shakespeare, da Purcell ad Handel, spettacolo per voce, chitarra e danzatrice con musiche di Raffaele Lecconi.

Confermato il “Carnevale d’Agosto” del 14 agosto, notte magica organizzata da esercenti e commercianti, e confermatissima l’ormai celeberrima “Notte Bianca”, all’insegna del ritmo, dei colori e del divertimento. Il nome dell’artista di grido che si esibirà all’anfiteatro Bindi, a cui faranno da corollario decine di altre iniziative pubbliche e private, c’è già: i Buena Vista Social Club, mitico gruppo cubano cui è stato dedicato un film di culto. Anche in questo caso non manca la novità: la data del 6 settembre non coincide con la serata di sabato ma di venerdì. L’evento, questa la motivazione, è infatti ormai maturo per attirare la folla anche al di fuori del giorno clou. Rimarca questo aspetto l’assessore Sartori, che evidenzia come la collocazione degli eventi al di fuori del sabato sia tuttavia “una costante della prossima stagione estiva, concertata insieme agli operatori economici che da tempo ci chiedono di scommettere anche su date infrasettimanali. Accettiamo la sfida fiduciosi di vincerla”.