Quantcast
Cronaca

Escalation di furti a Genova, depredati appartamenti e negozi: colpi da decine di migliaia di euro

macchina

Genova. Escalation di furti a Genova e tutti con bottini da migliaia di euro in contati, gioielli, orologi e attrezzi da lavoro. Il primo in via Murtola, dove i ladri approfittando dell’assenza della proprietaria, una cittadina romena di 26 anni e del fatto che la stessa avesse chiuso la porta senza “mandate”, si sono introdotti all’interno dell’appartamento asportando gioielli in oro ed argento per un valore di circa 4.000 euro. Sul posto è intervenuto personale della Polizia Scientifica per gli accertamenti dovuti.

Altro colpo in via San Quirico. Ieri un calabrese di 47 anni, residente a Genova, ha chiamato il 113 in quanto i ladri hanno “visitato” un capanno di sua proprietà, adibito a deposito di attrezzi. I delinquenti, dopo aver forzato la porta d’ingresso, si sono introdotti all’interno, prendendo di mira un armadio blindato e, dopo averne scassinato la serratura hanno asportato diversi macchinari da lavoro, tra cui: 4 motoseghe, 1 molatrice angolare, 2 saldatrici elettriche, 1 tagliatrice al plasma e 1 piegatubi, il tutto per un valore di circa 5.000 euro circa.

Il furto più consistente è avvenuto in via Romellina, dove i ladri hanno portato via  4.000 euro in contanti ed alcuni oggetti in oro, tra cui un orologio marca Longines, per un valore complessivo di circa 20.000 euro. Sul posto la Polizia Scientifica per i rilievi del caso.

I malviventi, infine, hanno anche “visitato” un negozio di abbigliamento, asportando un computer, del valore di 600 euro, 350 euro di fondo cassa e numerosi capi d’abbigliamento, per un importo totale di circa 8000/8500 euro. La Polizia Scientifica ha svolto i rilievi di competenza.

Più informazioni