Quantcast
Economia

Confindustria, costituite le Commissioni Energia, Infrastrutture e Alta Tecnologia: “Serve uno sforzo eccezionale”

confindustria

Genova. Il Consiglio Esecutivo di Confindustria Genova, riunitosi per discutere sullo stato dell’economia genovese, condivide le forti preoccupazioni più volte espresse da parte di Confindustria per la straordinaria gravità della crisi in atto, che coinvolge le imprese associate, in particolare quelle di piccola dimensione e quelle più dipendenti dalla recessione tuttora in corso sul mercato interno.

“La situazione impone uno sforzo eccezionale nella direzione della concretezza e della messa in campo di azioni idonee a risolvere le diverse tipologie di problemi – si legge in una nota – A livello locale, per accrescere la capacità propositiva su temi di forte complessità e trasversalità, oltre alla Commissione Porto, nell’ambito delle deleghe assegnate ai componenti del Consiglio Esecutivo sono state costituite le Commissioni Energia, Infrastrutture e Alta Tecnologia”.

Particolare attenzione è inoltre rivolta all’internazionalizzazione delle imprese, alle quali la crisi ha imposto un’accelerazione nella ricerca e sviluppo di nuovi mercati.
Il Consiglio Esecutivo, facendo riferimento ai recenti incontri con il Sindaco Marco Doria in merito alle tematiche del PUC, delle infrastrutture e di Smart City ha auspicato “che il metodo di lavoro avviato con il Comune di Genova possa proseguire all’insegna del pragmatismo e della soluzione delle questioni affrontate, estendendosi alle altre Istituzioni che ne condividano obiettivi e modalità di confronto”.

“La definizione della nuova programmazione comunitaria per il periodo 2014-2020 – che individua anche le aree tecnologiche di specializzazione regionale – richiede, infatti, l’intensificarsi del già proficuo partenariato con la Giunta della Regione Liguria; partenariato che troverà, nelle prossime settimane, occasione di consolidamento anche nel progetto Expo 2015”.

“Nello scenario preoccupante di crediti verso la Pubblica Amministrazione, di mancati rimborsi IVA, di lentezza della macchina burocratica, è determinante l’assunzione di responsabilità, finalizzata ad accelerare i tempi delle decisioni, che sono fondamentali in ogni processo imprenditoriale”.