Quantcast
Economia

Confartigianato Liguria, le pagelle del consiglio regionale: Guccinelli e Rossetti primi della “classe”

Liguria. Confartigianato, con il supporto scientifico dell’Università di Genova, ha presentato il Rating di metà mandato della Regione Liguria, progetto il cui scopo è quello di valutare l’operato dell’amministrazione regionale.

Nella classifica stilata in base ai dati raccolti, i piazzamenti migliori sono occupati dagli assessori Renzo Guccinelli (Sviluppo Economico) e Pippo Rossetti (Bilancio e Formazione). Sull’ultimo gradino del podio, invece, si piazza l’assessore Claudio Montalto (Sanità). Il presidente è al secondo posto, con Angelo Berlangieri (Turismo), Enruco Vesco (Lavoro), Raffaella Paita (Infrastrutture), Renata Briano (Ambiente) e Giovanni Boitano.

Al terzo posto con tre stelle gli assessori Giovanni Barbagallo (Agricoltura) e Lorena Rambaudi (Politiche sociali e Pari opportunità). Fuori classifica, Gabriele Cascino, che “pur avendo avviato – si legge nel documento – un rapporto di concertazione e collaborazione con Confartigianato, ha ricoperto solo per due mesi il ruolo di assessore all’Urbanistica” e “quindi non è possibile esprimere una valutazione sul suo operato”.

Giudizio sospeso per le stesse motivazioni anche per due consiglieri ed ex vicepresidenti della Giunta: gli ex assessori all’Urbanistica, Marylin Fusco, e allo Sport e al Personale, Nicolò Scialfa.

“Continua la nostra operazione di trasparenza – dichiara Giancarlo Grasso, presidente Confartigianato Liguria – Poche le colpe della politica locale sullo stato di crisi attuale, ma forse poteva essere fatto qualcosa di più per le imprese”.

Il Rating, comunque, consente una buona collaborazione tra gli artigiani e gli amministratori. “Suggeriamo le misure più urgenti da mettere in campo e diamo anche una valutazione sull’operato della giunta, come richiedere sempre di più l’opinione pubblica, che vuole trasparenza – conclude Grasso – questo progetto, inoltre, stimola tutto il sistema a fare di più”.

Tra i banchi del consiglio, al primo posto si posizionano con cinque stelle: Michele Boffa (Pd), Gino Garibaldi (Pdl), Maruska Piredda (Idv), Matteo Rosso (Pdl) e Sergio Scibilia (Pd). Seguono, con quattro stelle: Roberto Bagnasco (Pdl), Francesco Bruzzone (Lega Nord), Ezio Chiesa (Gruppo Misto-Liguria Viva), Raffaella Della Bianca (Gruppo Misto-Riformisti Italiani), Antonino Miceli (Pd), Luigi Morgillo (Pdl), Lorenzo Pellerano (Lista Biasotti), Edoardo Rixi (Lega Nord), Marco Scajola (Pdl) e Aldo Siri (Lista Biasotti).

Al terzo posto, con tre stelle: Alessandro Benzi (FdS), Alessio Cavarra (Pd), Massimo Donzella (Pd), Roberta Gasco (Pdl), Marco Limoncini (Udc), Marco Melgrati (Pdl), il presidente del Consiglio Regionale Rosario Monteleone (Udc), Stefano Quaini e Matteo Rossi (Sel).

Con due stelle: Lorenzo Basso (Pd), Armando Ezio Capurro (Noi con Burlando), Giacomo Conti (FdS), Valter Ferrando (Pd), Giacomo Manti (Pd), Franco Rocca (Pdl), Alessio Saso (Pdl), Maurizio Torterolo (Lega Nord). Nessun consigliere con una stella.

Alla conferenza stampa erano presenti i vertici liguri di Confartigianato:
Giancarlo Grasso, presidente regionale e di Savona, Felice Negri, presidente di Confartigianato Genova e Luca Costi, segretario regionale di Confartigianato Liguria.