Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Colombo sfrattato, il ritorno è sulle onde della rete: “Portiamocelo a Genova!”

Genova. Se Cristoforo Colombo avesse avuto twitter a disposizione… Questa però è un’ipotesi da fantascienza e la storia non si fa certo con i se.

L’attualità ci dice, invece, che l’esploratore genovese, partito nel 1492 a bordo di tre caravelle, potrebbe tornare sull’onda della rete, con un tweet, appunto.

L’antefatto riguarda una notizia di alcuni giorni fa. Buenos Aires, Argentina, Casa Rosada, sede del governo. La presidente Cristina Fernandez de Kirchner ha deciso di spostare la statua di Cristoforo Colombo che da più di novant’anni svetta di fronte al simbolo del potere argentino.

Circa 630 tonnellate di marmo di Carrara, opera di Arnaldo Zucchi, donata nel 1921 dalla comunità italiana lì emigrata. Un vero e proprio simbolo per i tanti cittadini del Belpaese emigrati in cerca di fortuna. Al suo posto dovrebbe sorgere una statua in omaggio a Juana Azarduy, donna simbolo dell’indipendenza della Bolivia, mentre Piazza Cristobal Colon dovrebbe mutare nome in “Piazza dei popoli originari”.

C’è n’è abbastanza per sollevare numerose proteste, ma anche una proposta. Oggi Pierluigi Vinai, proprio con un tweet, lancia un appello al sindaco di Genova Marco Doria e al Presidente della Regione Liguria Claudio Burlando: “Se la Presidente argentina non vuole più la statua di #CristoforoColombo a Casa Rosada, portiamocela a Genova!!”.

Un possibile ritorno sulle onde della rete. Niente di più consono: dopotutto Cristoforo Colombo era soprattutto un provetto navigatore.