Economia

Carlo Felice, Pacor lancia l’appello: “Indispensabile prorogare contratti di solidarietà”

Genova. “E’ indispensabile raggiungere un accordo sindacale per la proroga di un anno dei contratti di solidarietà al Teatro Carlo Felice di Genova, già praticati con grande senso di responsabilità dai lavoratori dell’ente”.

E’ questo l’appello lanciato a Genova dal sovrintendente del Teatro Carlo Felice Giovanni Pacor insieme al sindaco Marco Doria per “rendere possibile il superamento del momento difficile dei conti della fondazione teatrale”.

“La situazione del Teatro Carlo Felice, come noto, è preoccupante sotto il profilo del bilancio – ha sottolineato Pacor -. E’ necessario equilibrare costi e ricavi, in conformità con il bilancio di previsione 2013. Il consiglio di amministrazione è impegnato a delineare una prospettiva certa per la fondazione. Ma proprio per questo occorre un intervento immediato che la renda concretamente possibile. Tale intervento implica anche un contenimento dei costi aziendali”.

Il sindaco di Genova Marco Doria, presidente della Fondazione Carlo Felice, ha condiviso la valutazione del sovrintendente confermando che “l’amministrazione comunale continuerà a seguire da vicino la situazione del Teatro, garantendo ogni possibile sostegno e attivandosi con tutti gli interlocutori istituzionali – Ministero e Regione – e privati, per creare le condizioni di un risanamento strutturale di una realtà culturale che può dare molto alla città e al Paese”.