Quantcast
Sport

Basket, serie A3 femminile: Wideurope Nba Zena vince anche a Novara, semifinali playoff raggiunte

Cerretti Nba Zena basket

Genova. “Abbiamo vinto una partita di play-off, perché questa lo è stata, con parziali, difficoltà, fisicità, scoramenti, esaltazione, paura e trionfo” -è l’analisi di coach Pansolin a fine partita- “Onore a Novara che ha dimostrato di essere una più che meritevole avversaria e complimenti a noi per la reazione dei secondi venti minuti. La lezione futura deve essere che per vincere non dobbiamo snaturarci ma dobbiamo giocare la nostra pallacanestro”

All’inferno e ritorno: può essere così sintetizzata una gara-2 che ha visto la Wideurope NBA-Zena qualificarsi per le semifinali play-off dopo aver vissuto venti minuti da incubo per rinascere, letteralmente, dopo l’intervallo lungo.

Inizia pigramente la squadra di coach Pansolin, forse “fuorviata” dal +21 conseguito in gara-1 e sicuramente non all’altezza di un play-off in quanto all’atteggiamento mentale; dopo l’1-0 iniziale di Piermattei, in campo c’è solo una squadra ed è quella di coach Fornara. 11-3 al quinto minuto poi una sporadica reazione rosanero (13-10 al primo intervallo) e di nuovo in campo solo le novaresi sospinte da una superlativa Fea (14 punti nei primi venti minuti) ben imitata da Greppi (per lei 10 punti all’intervallo).

Nel corso dell’intervallo lungo, evidentemente, coach Pansolin ha saputo toccare le corde giuste alle sue ragazze, Cerretti & C. rientrano in campo con uno spirito ben diverso e, come per magia, e come dicono gli esperti di settore, da una buona difesa nascono attacchi più facili. In un attimo lo svantaggio scende sotto la doppia cifra: al 22′ il tabellone indica 36-25 ma, soprattutto, nei due minuti trascorsi, Greppi e Fea si sono caricate (entrambe) del terzo e quarto fallo.
Anche le genovesi, fatalmente, si caricano di falli ma in modo più distribuito; Pansolin tiene in campo Cerretti, Piermattei e Belfiore con tre falli ciascuna per mantenere il trend di grande intensità e viene premiato: all’ultimo intervallo lo svantaggio è ridotto a soli tre punti (43-40) con un parziale di 20-7 nel quale, tanto per cambiare, giganteggia De Scalzi con 11 punti in dieci minuti.

Il sorpasso avviene all’inizio del quarto periodo in cui diventa protagonista anche una ritrovata Piermattei che, con due triple, porta le genovesi sul +6 quando mancano cinque minuti al termine.
La maggiore esperienza consente alle genovesi di non correre più rischi, nonostante l’uscita di Cerretti per falli ad ottanta secondi dal termine. A suggellare l’accesso alle semifinali una tripla da distanza siderale di Sole Mancini che fissa il punteggio sul 61-51. Il parziale di 15-41 nei secondi venti minuti è la più limpida fotografia di una partita double-face fortunatamente conclusasi con la “faccia migliore”..

Per conoscere l’avversaria che in gara-1 al PalaDonBosco affronterà la Wideurope NBA-Zena nelle semifinali play-off occorrerà attendere fino a giovedì sera: tutti gli altri incontri dei quarti di play-off, infatti, si trovano sull’1-1 e quindi sarà necessario attendere gara-3 per sapere chi proseguirà la sua corsa, assieme alle genovesi, verso la Serie A2.

Campionato Nazionale Femminile di Serie A3 – Girone A
Cameri (NO), 13/04/2013
Play-Off – 1′ turno, gara-2

Stars Novara – Wideurope NBA-Zena Genova 51-61 (13-10, 36-20, 43-40)

Novara: Maiorano 1, Bresciani , Fea 22, Signorelli 2, Sioli , Guarneri 10, Colli 2, Greppi 12, Sora 2, Casotto ne
TL: 10/14
5F: Greppi al 40′ (49-56)
All.: Fornara

Wideurope NBA-Zena: Bracco ne, Cavellini , Mancini 3, Belfiore 12, Cerretti 5, Manzato ne, Piermattei 16, Algeri 2, Iannuzzi ne, De Scalzi 23.
TL: 18/25
5F: Cerretti al 39′ (48-56)
All.: Pansolin