Quantcast

Balneari, assessore Cascino risponde su modifiche a fascia oraria e presenza bagnini

Gabriele cascino

Regione. La Regione Liguria risponde agli operatori balneari che tramite il consigliere regionale Matteo Rosso chiedono di ritardare, ridurre dell’orario minimo di apertura.

“La richiesta è ragionevole- afferma l’assessore alla Pianificazione Urbanistica e Demanio Gabriele Cascino- anche se non è mai stata formulata nei numerosi incontri di preparazione al varo delle linee guida, nè è mai stata sollevata in commissione consiliare. Per modificare gli orari occorre però un nuovo passaggio in Giunta e in Commissione, per cui la modifica non potrà essere efficace entro breve tempo”.

La Regione Liguria pensava, comunque, di “testare” le linee guida per quest’anno e apportare le eventuali modifiche dopo la sperimentazione del 2013. Per quanto riguarda il bagnino, le norme varate dalla Regione Liguria stabiliscono che nel periodo 1-30 maggio e 16 -30 settembre dovrà essere presente nello stabilimento, ma non vincolato alla postazione, per cui, se non ci sono bagnanti, potrà occuparsi di altre attività dello stabilimento.

Una prescrizione specifica della Direzione Marittima di Genova, quest’ultima, la condizione per poter permettere l’elioterapia nei periodi al di fuori della stagione balneare. Su questa impostazione le associazioni di categoria hanno dato il loro assenso in una riunione tenutasi in Regione Liguria con l’ammiraglio e l’assessore al demanio l’11 luglio scorso. E qualche giorno fa la stessa associazione si dichiarava soddisfatta del provvedimento.