Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Assolibro chiude i battenti, la mobilitazione del Municipio: “Tutti a comprare un libro”

Più informazioni su

Genova. “Entro il 30 aprile le serrande scenderanno definitivamente sulla mia libreria”, dice il proprietario di Assolibro di via San Luca 58r.

Il Municipio I Genova Centro Est, testimone della preoccupazione della cittadinanza e vicino alle realtà territoriali, si esprime con la decisione di Giunta n. 8 del 12 aprile che cita: “Solidarietà per la situazione di Assolibro, l’ennesima chiusura di un esercizio commerciale nel nostro Centro Storico, soprattutto di un esercizio che, per la valenza culturale che ricopre, rischia di lasciare un vuoto difficilmente colmabile, depauperando ulteriormente una zona che sta vivendo giorno dopo giorno un lento declino sia sul versante del commercio di qualità che delle iniziative culturali. Si invitano le Consigliere e i Consiglieri del Municipio I Genova Centro Est ad andare collettivamente presso la Libreria Assolibro ad acquistare un libro, come testimonianza dell’impegno municipale contro la chiusura”.

“I genovesi non ne vogliono più sapere di veder chiudere le saracinesche, soprattutto quando sono quelle di una delle librerie più caratteristiche della città, e non è escluso che decidano di ‘metterci la faccia’ come hanno fatto gli scrittori veneziani che, pochi giorni fa nella loro città, si sono mobilitati con un tam-tam in difesa dei libri e delle librerie in difficoltà”, spiegano dal Municipio.

A Genova il Centro Storico si sta svuotando dei negozi tipici, storici e caratteristici che hanno contribuito a rilanciarlo negli ultimi 15/20 anni. “La serranda di un negozio viene tirata giù per sempre, qualcosa si chiude anche dentro di noi, le emozioni, i sentimenti, i ricordi e intanto la crisi economica non accenna a mollare la presa”, conclude il Municipio.