Quantcast
Economia

Artigianato e turismo: dalla Provincia incentivi alle piccole imprese che assumono nel Levante

provincia di genova

Provincia. Contributi finanziari per le piccole aziende dell’artigianato e del turismo che assumano con contratti a tempo indeterminato, o apprendistato professionalizzante, stabilizzino lavoratori a tempo determinato, o inseriscano persone disabili in numero superiore a quello stabilito dalle norme vigenti.

Li eroga, con uno specifico bando, la Provincia di Genova attraverso i suoi centri per l’impiego alle micro e alle piccole imprese – rispettivamente con meno di dieci persone e un fatturato fino a 2 milioni annui e con meno
di cinquanta persone e un fatturato fino a 10 milioni all’anno – nel territorio di 35 Comuni del Levante (Golfo Paradiso, Tigullio e vallate) con il programma ministeriale AR.CO. per lo sviluppo del territorio e la crescita dell’occupazione, cofinanziato dal Fondo sociale europeo nel programma operativo della Regione Liguria.

I bonus riguardano le piccole aziende artigiane o del settore turistico del Levante, a favore di giovani disoccupati o inoccupati tra i 18 e i 35 anni iscritti ai centri per l’impiego al momento dell’assunzione con
contratti a tempo indeterminato o di apprendistato professionalizzante.

Questo tipo di iscrizione non è richiesta in caso di trasformazione a tempo indeterminato di contratti di lavoro precedenti a tempo determinato, inserimento o apprendistato stipulati con la precedente
normativa. Le micro e piccole imprese devono avere sede o unità operative nei Comuni di Avegno, Bogliasco, Borzonasca, Camogli, Carasco, Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese, Chiavari, Cicagna, Cogorno, Coreglia Ligure, Favale di Malvaro, Lavagna, Leivi, Lorsica, Lumarzo, Mezzanego, Moconesi, Moneglia, Ne, Neirone, Orero, Pieve Ligure, Portofino, Rapallo, Recco, Rezzoaglio, San Colombano Certenoli, Santa Margherita Ligure, Santo Stefano d’Aveto, Sestri Levante, Sori, Tribogna, Uscio e Zoagli.

Le domande si possono presentare, secondo le modalità stabilite dal bando e con la documentazione richiesta, sino al
31 maggio prossimo. Bando e moduli sono scaricabili dai siti della Provincia www.provincia.genova.it/lavoro – www.provinciaimpresa.it e per altre informazioni c’è anche il numero verde 800363622. Il bando
prevede contributi differenziati per assunzioni stabili a tempo pieno, quelle part-time e contratti di apprendistato professionalizzante.

Per ogni assunzione o stabilizzazione a tempo pieno il bonus all’impresa sarà di 5.000 euro (7.500 per l’assunzione di persone disabili oltre gli obblighi previsti dalla legge) mentre per le stabilizzazione part-time con almeno il 50% delle ore contrattuali il bonus sarà di 2.500 euro (3.750 per le persone disabili). Per ogni contratti di
apprendistato professionalizzante il bonus sarà di 3.000 euro (5.000 per le persone disabili).