Quantcast
Cronaca

Amt, tensione in Aula Rossa: “Farello nemico dei lavoratori”. Doria: “Non esistono buoni e cattivi”

insulti farello amt

Genova. “Farello nemico dei lavoratori”. Lo striscione spuntato a Tursi a inizio consiglio sintetizza in un flash la temperatura dell’Aula Rossa, bruscamente salita dopo che il sindaco, su richiesta del consigliere di opposizione, Grillo, stava relazionando all’aula sulla questione Amt.

Dagli spalti, gli oltre cento lavoratori hanno cominciato a gridare e a fischiare. A quel punto è stato esposto lo striscione mentre piovevano decine di volantini alla volta di Farello “nemico dei lavoratori”. “Vai a lavorare, sei la vergogna del comunismo”, è un altro degli slogan diretti al capogruppo Pd. “Privatizzati il Pd”, ha urlato un altro lavoratore contro colui che da sempre è considerato favorevole all’ipotesi privatizzazione.

“Dopo le dichiarazioni rilasciate dal capogruppo del principale partito di maggioranza di Genova – ha commentato un sindacalista della Faisa Cisal riferendosi a Farello – ci siamo trovati a un bivio che ci ha fatto capire dove ci vuol portare questo signore. Non si è messo contro solo i tranvieri, ma tutta la città. E’ fuori da ogni logica, non vorrei che fosse influenzato da un ‘renzismo’ galoppante che sta attraversando l’Italia intera”.

“La seduta è sospesa – ha detto il sindaco visibilmente adirato – ma mi permetto di rivolgermi ai lavoratori, così come ho fatto con i delegati sindacali, seduto a un tavolo, tre ore fa. In una situazione così difficile non è giustificato immaginare che ci siano cattivi e buoni, la situazione è complicata e oggettivamente difficile. Ciascuno cerca di dare risposte, ma indicare una persona come fosse il cattivo di turno fa torto alla verità”.
I lavori del consiglio sono stati interrotta prima per una riunione capigruppo poi per un secondo incontro a cui sono stati invitati anche i delegati sindacali.