Quantcast

Turismo, a Nizza la case history del Porto Antico di Genova

porto antico

Genova. Sono passati più di vent’anni dall’operazione di riqualificazione che ha trasformato l’affaccio al mare della città, il Porto Antico ed il waterfront più in generale, in un quartiere simbolo della città, un polo di attrazione che continua ad essere un punto di riferimento nel settore dello sviluppo urbanistico, studiato ed imitato non solo a livello nazionale, ma anche internazionale.

Domani e venerdì a Nizza si terrà la settima edizione di “Attività portuali e sviluppo sostenibile”, conferenza annuale che raccoglie oltre 300 attori portuali tra funzionari, tecnici e rappresentanti istituzionali in più di 20 incontri dedicati all’innovazione portuale, lo sviluppo sostenibile, la gestione efficiente dei porti con la presentazione di alcuni casi di successo.

Sarà proprio per parlare del case history della progettazione e nascita del Porto Antico che Alberto Cappato, Direttore Generale Porto Antico di Genova S.p.A., sarà relatore in due importanti momenti della manifestazione. Uno sguardo al passato, quindi, ma soprattutto una visione sullo stato presente e sul futuro, dalla governance portuale alla vocazione turistica, esplorando i rapporti tra i diversi operatori ed esaminando le strategie che rendono il Porto Antico uno spazio di animazione in grado di attirare, da oltre vent’anni, il grande pubblico.

Il programma completo della conferenza è consultabile sul sito ufficiale
http://www.ports-developpementdurable.com