Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tunnel Rapallo-Santa, Capurro scrive a Costa: “Inutile il dialogo con De Marchi, subito posizioni nette”

Rapallo. Il tunnel Rapallo-Santa è di nuovo al centro di una lettera che il presidente del consiglio Armando Ezio Capurro ha inviato al sindaco Giorgio Costa.

“Leggo sui quotidiani odierni che, per l’ennesima volta, hai chiesto all’assessore Paita se ci sono ancora i finanziamenti per il tunnel per Santa. Visto che la risposta è sempre la stessa, data anche a me a seguito di una mia interrogazione regionale di molti mesi fa, ovvero che le risorse ci sono, ma viste le ristrettezze finanziarie c’è il fondato rischio di perderli in caso di mancato accordo con Santa – scrive Capurro – visto che tu lo avevi già chiesto alla regione e avevi, addirittura, mandato una lettera insieme a De Marchi che non aspettava altro che una risposta negativa, visto che sono passati 10 mesi dal tuo insediamento, visto che non hai voluto mettere il senso unico sulla pagana per tutelare la sicurezza dei cittadini, in attesa del tunnel, visto che hai messo un inutile semaforo giallo, la cui funzione è nulla, salvo i costi di installazione e di manutenzione, visto che hai detto di essere il sindaco del dialogo, ti chiedo
di dire a me e alla città, che cosa è servito il dialogo con il sordo De Marchi?”

Le domande di Capurro proseguono. “Che benefici ha avuto Rapallo dal dialogo? Gli unici benefici sono stati quelli che i volontari del soccorso debbono andare a Santa fare il loro spettacolo di beneficenza perchè le Clarisse, dopo 7 anni dal sopralluogo dei vigili del fuoco ( giugno 2006 quando ero sindaco io) non sono ancora a norma?”.

Infine, la richiesta di una riflessione su cosa fare. “O rinunciare al tunnel o prendere posizioni nette e decisive: E’  inutile continuare, a mio avviso, a rimbalzare tra regione e Santa senza prendere decisioni per la sicurezza dei cittadini. E’ inutile, come leggo dai quotidiani, chiedere altro incontro a De Marchi: non lo hai visto venerdì all’albergo Italia? Non mi pare che siano mancati gli incontri”.

“O si fa il tunnel o si deve mettere il senso unico da San Michele a Santa per ridurre il traffico diretto a partire dall’autostrada: ricordo la raccolta di firme del mese di agosto 2011 sulla quale ci sono la tua firma e quella di tutta la maggioranza attuale – conclude Capurro nella sua missiva – Rapallo non può continuare a subire l’inquinamento e a pagare i costi di asfalto provocati dai veicoli diretti a Santa: ricordo che le strade che portano a Santa sono comunali e Rapallo deve sopportarne totalmente i costi, mentre dopo l’Imperiale e dopo le logge sono provinciali e Santa non paga nulla: oltre il danno la beffa”.