Quantcast

Sestri Levante, stasera “The Traveller” sul palco del Randal

circolo randal sestri levante

Sestri Levante. Stasera, alle ore 22.30 al Circolo Randal, in via Latiro 21 a Sestri Levante, sale sul palco “The Traveller”. Ingresso libero con tessera obbligatoria.

Massimiliano Forleo, in arte The Traveller, cantante e chitarrista dei The Lorean, esce con il suo progetto solista “The Traveller”.

Tutto nasce dai brani scritti per il film documentario “Treno della Memoria” nel 2011 e l’uscita del suo primo album “The Traveller”. Brani dall’anima folk accompagnati da violino, armonica, contrabbasso, batteria e chitarre acustiche.

Con l’uscita del suo primo album omonimo partecipa alla giornata mondiale di commemorazione sui campi di sterminio di Mauthausen, Dachau e nel
castello di Hartheim (Germania) suonando i brani del suo disco.

Con i The Lorean ha calcato il palco più di 140 vole nel 2010, collaborato ed aperto i concerti di artisti quali Richie Kotzen, Kee Marcello, Tom Stevens e molti altri.

Nella sua carriera ha condiviso il palco insieme ai Buena Vista Social Club ai Magazzini Generali; ha scritto parte del brano e partecipato al video del singolo “Sorrisi e Tradimento” per DJ JAD (Articolo 31); ha condiviso un progetto acustico di duo con Davide Combusti in arte THE NIRO.

Ancor prima della pubblicazione di Life, il viaggio ha portato The Traveller a suonare nelle capitali di mezza Europa: Madrid, Barcellona, Amsterdam, Bruxelles, Londra, oltre alle grandi città italiane come Milano, Torino, Roma, Napoli e Bari.

Life è il nuovo lavoro discografico del viaggiatore Max Forleo pubblicato per My Place Records. Un sound nuovo, fresco, di matrice britannica, che sposta dal folk al rock il fuoco di interesse, tenendo però presenti le matrici di cantautorato grazie ai suoi testi introspettivi e molto personali.
Nove brani dall’ascolto diretto e chiaro, al contempo accompagnati dal songwriting maturo. Testi molto più introspettivi e densi di significato rispetto al passato, che ben si sposano con le sonorità rock del nuovo disco. Violino, chitarra acustica, sax e batteria caratterizzano i brani dalla matrice folk ancora ben presente, ricordo del primo album, o se vogliamo, di viaggi precedenti che The Traveller non rinnega ma rivendica.

Ora i pezzi sono più malinconici, sebbene anche l’ambientazione sia più rock rispetto al passato. Come un gomitolo di lana che si srotola man mano, Max Forleo ci accompagna con la sua voce giovane e profonda lungo il percorso delle storie di cui Life si compone.

In tour ormai da tempo, tutto questo è The Traveller. Il Viaggiatore non si è ancora fermato.