Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria, Zaza come Icardi: rinnovo lontano. È fatta per Krsticic, Obiang e Eder

Genova. La trasferta di Cagliari si avvicina ma in casa Sampdoria tengono banco ben altre questioni. Quantomeno in società. A corte Lambruschini i riflettori sono puntati sui rinnovi contrattuali delle giovani stelle blucerchiate: quelle che giocano in casa e quelle che stanno maturando altrove.

Tutto concluso per le firme di Krsticic, Obiang ed Eder. I tre si sono legati al Doria fino al giugno 2017. I due centrocampisti andranno a guadagnare di più, un di più che non fa a pugni con i programmi economici della società. Quelli che portano a escludere a priori i ritorni illustri di Antonio Cassano e Gaimpaolo Pazzini: i loro compensi sono fuori portata.

Capitolo Mauro Icardi. Le speranze che il giovane attaccante rinnovi sono ormai ridotte all’osso. Praticamente nulle. I dirigenti blucerchiati hanno fatto sapere che gli agenti dell’argentino hanno rifiutato ogni proposta di prolungamento (e adeguamento). A giugno, salvo colpi di scena, Icardi farà i bagagli. La sua cessione porterà nelle casse della Sampdoria non meno di 15 milioni di euro.

Samp che rischia di perdere un’altra stella, Simone Zaza. Il bomber sta incantando con la maglia dell’Ascoli in Serie B. Su di lui sono cadute le attenzioni del Milan. Un’attenzione che ha portato i suoi agenti a chiedere un signor aumento di stipendio. Una richiesta di ingaggio definita fuori mercato dallo stesso Carlo Osti.

La replica di chi ne cura gli interessi non si è fatta attendere. Christian Maifredi, a tuttomercatoweb.com, ha risposto piccatamente al direttore sportivo blucerchiati: “Le nostre richieste saranno fuori mercato per la Sampdoria. Personalmente credo che sia una proposta modesta rispetto a quello che avrebbe potuto chiedere un giocatore che sta facendo così bene. La società sta portando avanti una politica di riduzione dei costi condivisibile ma il cartellino di Zaza non è costato niente ai blucerchiati visto che è arrivato a parametro zero. Per fascia d’età e numero di gol segnati, credo che le cifre richieste siano in linea con il mercato attuale”.

Difficile che ci si riesca a mettere una pezza: “Ci siamo già visti due volte e ci siamo detti quelle che sono le rispettive volontà. Non ho altri incontri in programma semplicemente perché non credo che servano. Zaza ha un contratto fino al 2014 ma sicuramente interessa a molte squadre”.