Quantcast

Sampdoria, riflettori puntati sul nuovo stadio. Sagramola e Gastaldello pensano positivo

sampdoria gastaldello

Genova. Inutile negarlo, i tifosi della Sampdoria ci hanno già fatto la bocca. Uno stadio a tinte blucerchiate, uno stadio tutto loro. Un sogno che la società spera possa presto trasformarsi in realtà. Ed è per questo che dall’immaginazione si è passati ai fatti con un progetto che finirà preso al vaglio del Comune di Genova.

Il nuovo impianto, nelle intenzioni dell’entourage blucerchiato, dovrebbe sorgere nella zona della Fiera. Restano dubbi e punti ancora da chiarire ma la società vede positivo è pronta a dissipare ogni perplessità. Queste le parole dell’amministratore delegato Rinaldo Sagramola: “Non si tratta di speculazione ma di una nuova struttura che potrebbe aiutare anche la città. Certo per la Sampdoria sarebbe fonte di nuove e importanti risorse economiche”.

E ancora: “Il 12 aprile incontreremo la Commissione Comunale ma devo dire che fino a questo momento dalla città abbiamo avuto solo risposte positive”. C’è chi ipotizza un tunnel sotto il porto e quanto altro ancora possa essere utile a evitare la paralisi del traffico cittadino nei giorni delle future partite. Per i dettagli c’è ancora tempo: “Sono sicuro che lo stadio non sarà un danno per la viabilità del quartiere”.

Di stadio ha parlato nei giorni scorsi anche Angelo Palombo (“Mi ricorda la storia di Alessandro Del Piero, spero di riuscire a giocarci così come a fatto lui nello Juventus Stadium”). Le dichiarazioni più fresche sono però quelle di capitan Daniele Gastaldello. Il numero 28 sogna in grande: “Un nuovo stadio lo meriterebbero sia la società che io nostri tifosi. Spero di poter calcare quel nuovo campo prima del ritiro”.