Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria-Parma: le nostre pagelle

Ci pensa il solito Icardi a condurre la Samp al successo contro il Parma. Blucerchiati senza idee e benzina nel primo tempo. La ripresa regala tutto un altro Doria. E la classifica sorride.

Romero 6,5: nel primo tempo non deve fare nulla. Nella ripresa non si fa sorprendere dal colpo di testa da due passi di Rosi. Quando serve l’argentino risponde sempre presente. Attento.

Gastaldello 6: al capitano abbiamo visto fare di meglio. Dietro non gli scappa nessuno ma è impreciso in fase di impostazione della manovra. Si becca un giallo che lo costringerà a saltare la trasferta di Cagliari. Ammonito.

Palombo 6: un’ottima chiusura su Sansone nei primi minuti, più complicato arginare Biabiany che lo costringe all’ammonizione. Il giallo non lo intimorisce e i gialloblù non riescono a sfondare. Non è al top della condizione ma sul 17 si può sempre contare. Ritrovato.

Costa 7: il più positivo del pacchetto arretrato blucerchiato, l’unico che trova anche il coraggio di sganciarsi. Argina Biabiany e Amauri come fosse un gioco da ragazzi. Perfetto.

De Silvestri 6,5: spinge, si propone, invoca palloni. I suoi cross non sono sempre precisi ma ha il merito di provarci sempre e comunque. Cerca anche il gol ma la mira non lo assiste. Combattente.

Obiang 5,5: lento, prevedibile e impreciso. Tolto un bel filtrante per Eder e qualche buona chiusura, sembra la controfigura del centrocampista tra i più ambiti dalle big. Una giornata storta capita a tutti. Opaco.

Krsticic 6: cerca di lanciare in verticale Eder e Icardi ma gli riesce poco o nulla. Meglio nella ripresa quando si concede anche un tiro che costringe Mirante al tuffo. In fase difensiva il suo contributo si rivela prezioso. Mastino.

Poli 6,5: un’altra prestazione senza macchia. Si inserisce, smista una gran quantità di palloni. Nel primo tempo è tra i migliori dei suoi. E ci da dentro anche nella ripresa. Continuo.

Estigarribia 6,5: galoppa sulla fascia, conquista metri. Su punizione regala a Icardi il pallone dell’1-0. La seconda splendida imbeccata di giornata non viene sfruttata dall’argentino. Assist-man.

Eder 6,5: sul calare del primo tempo spreca l’ottima invenzione di Poli. Lì davanti è il più guizzante ma non riesce a buttarla dentro. Nella ripresa ingrana la quinta, i difensori avversari non lo tengono. Gli manca solo il gol. Centometrista. Dal 24’st Sansone 6,5: entra con la Samp in vantaggio, Rossi gli chiede di tenere alta la squadra. Guadagna un fallo dietro l’altro, una furia. Torello.

Icardi 7: nel primo tempo è un fantasma. Lucarelli e Coda lo costringono ad arretrare il proprio raggio d’azione e dalla trequarti gli riesce difficile inventare qualcosa. Nella ripresa gli basta un pallone, lo trasforma in oro. Il suo colpo di testa vale i 3 punti. Si divora il raddoppio ma ci si può decisamente accontentare. Killer.