Quantcast
Cronaca

Registro unioni civili, il cardinale Bagnasco: “Indebolisce la famiglia e la società”

Genova. “Il registro delle unioni civili indebolisce l’istituto familiare”: questo il giudizio dell’arcivescovo di Genova e presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco, al nuovo registro delle unioni civili presentato dalla giunta Doria a Genova.

Il cardinale ha ricordato che ”su questo tema la posizione dei vescovi italiani
è chiarissima, perché riteniamo indebolisca l’istituto familiare, unico soggetto di diritto in quanto coppia secondo il nostro ordinamento”.

Secondo Bagnasco, ”indebolire la famiglia, non potenziarla, a prescindere dalle intenzioni di ciascuno, significa veramente indebolire e rendere più fragile la società intera, rendere più incerte le persone, pensiamo soltanto all’educazione dei figli”.

”Questa – ha concluso riferendosi alla decisione della giunta Doria – non è una decisione positiva, ritengo non sia un fatto positivo”.