Quantcast
Economia

Protesta Anci, Crivello: “E’ vera emergenza, non siamo più in grado di governare le città”

Roma. “Siamo di fronte a un’emergenza e la classe politica non ha il senso, né le dimensioni di quello che accade e che potrà accadere”. Così Gianni Crivello, assessore ai Lavori Pubblici, in prima fila per rappresentare il Comune di Genova alla manifestazione di Anci a Roma.

Fascia tricolore d’ordinanza, Crivello traccia il quadro- nero- del contesto in cui sono costretti ad operare i Comuni a causa dei vincoli rigidi del patto di stabilità. Dall’associazione nazionale, e precisamente dal presidente Graziano Delrio, è arrivato l’invito a sforare, l’assessore di Tursi spiega che “prima di non rispettare una legge italiana riflettiamo ancora”, ma allo stesso tempo ripete che “non siamo più nelle condizioni di poter governare le città e il futuro dei nostri cittadini è messo a repentaglio”.

“In qualità di assessore ai lavori pubblici spesso sono in difficoltà nell’affrontare le somme urgenze e questo non è possibile – agggiunge Crivello – il nuovo parlamento deve farsene carico, altrimenti ci troviamo di fronte ad una vera emergenza sociale sul territorio”.

E l’emergenza, a Genova come nelle altre grandi città, si chiama bilancio. “Tursi nel 2012 ha rispettato i pagamenti ma siamo in attesa del nuovo bilancio, con il rischio, anzi la certezza, di enormi tagli”. Il pensiero va al lavoro messo “a repentaglio per una cocciutaggine non più comprensibile”, ai servizi sociali, alla manutenzione. “Una situazione davvero preoccupante”, conclude Crivello.