Quantcast
Economia

Positivo il bilancio individuale di Banca Carige, La Monica: “Il gruppo è in buona salute”

carige

Genova. Il gruppo Banca Carige ha chiuso l’esercizio 2012 con una perdita di 63,2 milioni di euro, contro l’utile di 169,2 milioni del 2011. Lo comunica la banca in una nota spiegando che non verranno distribuiti nè dividendi nè
bonus, in linea ”con le recentissime” richieste di Bankitalia.

Sui conti ha pesato il risultato negativo di Carige Assicurazioni, in perdita per 169 milioni, mentre il comparto bancario ha chiuso con un utile di 87,8 milioni grazie ai risultati della capogruppo (+17% a 185,7 milioni).

”Pur in un contesto fortemente recessivo, la gestione ordinaria è stata positiva, grazie alla sostanziale tenuta del margine di interesse, allo sviluppo dei
ricavi da commissioni e ad un attento monitoraggio dei costi operativi”, si legge nella nota.

Il gruppo ha prodotto ricavi per 1,23 miliardi di euro, in crescita del 7,6% grazie al risultato dell’area finanza, mentre ha dovuto sopportare 603 milioni di rettifiche di valore su crediti e attività finanziarie (175 milioni del 2011), che si
aggiungono al risultato negativo di Carige Assicurazioni, legato all’integrazione delle riserve sinistri che ha richiesto una ricapitalizzazione di 168 milioni.

Altri 48,5 milioni finalizzati sono serviti al rimborso anticipato dei prestiti
subordinati in essere. ”Grazie a questi interventi – afferma però Carige – la compagnia risulterà adeguatamente rafforzata e sarà posta nelle migliori condizioni anche ai fini della redditività”.

Il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è crollato cosi’ a 325,8 milioni (-65,5% sul 2011). Grazie al beneficio fiscale derivante dal progetto di riorganizzazione che ha portato alla nascita di banca Carige Italia (260 milioni a
livello consolidato) la perdita è stata però contenuta in 63,2 milioni dopo costi operativi per 674 milioni (-2,9%).

”L’esercizio 2012 è stato difficile, con l’economia in recessione. Ma il gruppo è in
buona salute, i fondamentali sono buoni”: in questi termini il direttore generale di Banca Carige, Ennio La Monica, ha commentato i dati di bilancio approvati oggi, che vedono un risultato negativo del gruppo di 63,2 milioni, dovuto al
comparto assicurativo, nonostante un utile netto della Banca di 87,8 milioni di euro”.

La Monica ha sottolineato che ”la liquidità di Carige continua ad essere molto buona, oltre 5 miliardi, non abbiamo voluto prendere posizioni rischiose, e i nostri clienti continuano a crescere, tant’e’ vero che la gestione ordinaria è
salita a 195,1 milioni di euro”.

Nello stesso tempo ”il Consiglio ha deciso le dismissioni di asset del gruppo, saranno dismesse le societa’ del comparto assicurativo”. Carige Assicurazioni ha registrato una perdita di 168 milioni circa. Le dismissioni saranno affidate a Banca Leonardo e Mediobanca. ”Le valutiamo a bilancio tra i 400 e i 600 milioni di euro” ha precisato la Monica.

Il direttore generale ha riferito che il Consiglio ha deciso ”di eliminare tutto il contenzioso fiscale, superiore ai 300 milioni”. Quanto al personale, La Monica ha precisato che ”non esistono esuberi: chi esce va in pensione. Saranno circa 400 persone a cominciare dal 2015 fino al 2017”.