Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Orti urbani, dai giovani agli anziani a Genova è boom di richieste, online un vademecum con tutto quello che c’è da sapere

Genova. Un fenomeno senza dubbio in crescita perché se prima erano soprattutto gli anziani a fare domanda per vedersi assegnato un fazzoletto di terra da coltivare, ora sono sempre più i giovani magari riuniti in piccole associazioni che hanno voglia di dare nuova vita a un pezzo di terra. Gli orti urbani infatti sono occasione non solo per imparare le tecniche di coltivazione e apprezzare il sapore di un ortaggio coltivato con le proprie mani, ma rappresentano anche un nuovo modo di stare insieme e creare un tessuto sociale permanente.

La situazione degli orti urbani in città é molto variegata. Gli orti vengono assegnati dai Municipi, ma le situazioni sono molto diversificate. In molti casi gli spazi verdi vengono affidati ad associazioni o gruppi: per esempio Valletta rio san Pietro a Cornigliano gestito da “Terra!, il Giardino dell’Erba Voglio a San Teodoro, L’Orto di mare a Oregina. Il numero di richieste è sempre in aumento, mentre gli spazi sono spesso insufficienti.

Venerdi alla biblioteca Berio un seminario è stata l’occasione per documentarsi su come richiedere uno spazio, ma anche sulle tecniche agricole naturali (come quella sinergica). Per chi non avesse potuto partecipare e per tutti quelli interessati, Il Comune di Genova insieme all’associazione Terra! hanno messo unline un utile vademecum con tutto quello che bisogna sapere sugli orti urbani in città. Il libretto è disponibile online.