Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lavori socialmente utili, 6 posti per over 50 tra Genova e Chiavari: domande entro il 29 marzo

Più informazioni su

Genova. In base a un protocollo d’intesa sottoscritto il 21 dicembre 2012 tra Regione Liguria, Procura Generale della Repubblica (Corte d’appello di Genova) e Province liguri è stato avviato il
reclutamento di 6 lavoratori socialmente utili da impiegare presso le strutture giudiziarie di Genova e Chiavari (Procura dei minori, Procura di Genova, Procura Generale e Procura di Chiavari).

Dal 19 marzo è infatti aperta presso i Centri per l’impiego della Provincia di Genova la raccolta di candidature finalizzate a formare un elenco di soggetti da impiegare in mansioni di pubblica utilità (lavori socialmente utili). Analoghi bandi sono pubblicati in questi stessi giorni dalle altre Province liguri.

Possono presentare domanda per essere ammessi alla selezione i residenti in provincia di Genova che abbiano 50 anni di età al momento della candidatura e siano percettori degli ammortizzatori sociali (cassa integrazione, Aspi, mobilità, disoccupazione) e dei requisiti indicati nel bando (almeno sei mesi di indennità ancora da percepire alla data del 1 giugno 2013, licenza
media e possesso di qualifica impiegatizia).

Una volta costituiti gli elenchi per Genova (5 posti) e per Chiavari (1 posto), ordinati in base ai requisiti posseduti dai candidati, i primi saranno avviati a colloquio presso le strutture della Procura per la definitiva selezione.

E’ possibile presentare domanda di inserimento in elenco fino al 29 marzo 2013, compilando la domanda (anche scaricabile sulla sezione Lavoro del sito www.provincia.genova.it) e consegnandola di
persona al Centro per l’impiego della zona di residenza.

I lavoratori avviati come Lsu riceveranno un sussidio mensile di 450€ per sei mesi, prorogabili di altri sei che andrà ad integrare l’indennità percepita.