Quantcast
Politica

Gioco d’Azzardo, Santa Margherita aderisce al manifesto dei sindaci

municipio santa margherita

Santa Margherita. 100 miliardi di fatturato, 4% del Pil nazionale, la 3° industria italiana, 8 miliardi di tasse. Il 12% della spesa delle famiglie italiane, 400.000 slot machine, 5-6 miliardi l’anno necessari per curare i dipendenti del gioco patologico. Sono solo alcuni dei numeri, allucinanti, snocciolati dal Manifesto dei sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo, un’iniziativa varata da Terre di Mezzo Editore e Legautonomie e presentata lo scorso 14 gennaio a Milano.

Con una delibera di Giunta, sollecitata in particolare dal consigliere di Gente per Santa Mario Sacco, particolarmente attento a un problema che sta sortendo effetti drammatici anche sul nostro territorio, Santa Margherita aderisce al Manifesto, già sottoscritto da circa 100 Sindaci. La Perla del Tigullio si unisce così alla richiesta di una nuova legge nazionale fondata sulla riduzione dell’offerta, di leggi regionali in cui siano chiariti i compiti delle Regioni per la cura dei giocatori patologici, e di un maggiore potere di ordinanza dei Sindaci non solo per definire l’orario di aperture delle sale, ma anche perché ai Comuni sia richiesto il parere preventivo e vincolante per l’installazione dei giochi d’azzardo.