Quantcast
Cronaca

Genova, la protesta dei lavoratori di Carige Assicurazioni: “Rischio di trasferimenti forzati e licenziamenti”

Genova. Sciopero di due ore delle lavoratrici e dei lavoratori di Carige Assicurazioni e Carige Vita Nuova, contro la messa in vendita delle società assicuratrici.

Lo scopo dello sciopero, con tanto di protesta sotto la sede di Banca Carice, è soprattutto il mantenimento dei livelli occupazionali sulle piazze di Genova e Milano che, insieme, si sono astenute dal lavoro. A Genova i lavoratori a rischio sono circa 100.

“Il consiglio di amministrazione di Carige ha deliberato la vendita dei due rami assicurativi – spiega Rossana Biagini, segretario responsabile Assicurativi Cisl – la preoccupazione è che un’altra compagnia compri le aziende e siccome non ne abbiamo a Genova, i 100 lavoratori rischiano di essere trasferiti a Milano, per non parlare di possibili licenziamenti. Non è vero che la nostra azienda causa le perdite e che non c’è stata fino ad adesso la volontà di risanare”.

Le OO.SS ritengono inaccettabile che a subire le gravi inefficienze gestionali e strategiche assicurative del passato, unite alla scarsa vigilanza bancaria, siano gli oltre 400 dipendenti del comparto assicurativo (100 a Genova e 300 a Milano).