Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa-Milan, parla Ballardini: “Ai rossoneri non toglierei nessuno, mi basterebbe avere Kucka”

Genova. Senza Matuzalem, senza Juraj Kucka e con Marco Rossi difficilmente recuperabile. Quando si affronta il Milan leggere un simile bollettino non induce all’ottimismo. Ma Davide Ballardini non è uomo che si lascia spaventare dall’emergenza. Il Genoa cambierà interpreti, non la mentalità che il nuovo tecnico è riuscito a dare alla squadra.

“Non ho dubbi di formazione”. Dice sicuro l’allenatore rossoblù in conferenza stampa. Arrivano elogi per Cesare Bovo, tra i candidati a una maglia da titolare nel centrocampo del Grifone: “È uno che può e sa fare tutto. Deve solo crederci di più. Rigoni? È una delle possibili soluzioni. Il modulo sarò lo stesso proposto all’Olimpico di Roma”.

Certo servirà un maggior cinismo: “Non dobbiamo solo essere belli ma anche riuscire a fare quel passo in avanti che ci consentirebbe di portare a casa il successo. Se toglierei qualcuno al Milan? Mi basterebbe avere Kucka”.

È stata una settimana climaticamente poco propizia per gli allenamenti rossoblù: “Siamo riusciti a lavorare sul campo principale solo un paio di giorni. Poi, complice la pioggia, ci siamo sempre ritrovati sul campo in sintetico”.

Domani sera, come ogni volta che Genoa e Milan si affrontano al Ferraris, il pensiero andrà a Vincenzo Spagnolo: “La mente sarà rivolta a chi non c’è più e a quanti hanno sofferto per la sua perdita. Spero che questa, col tempo, possa diventare una partita normale”.

A tal proposto ecco il comunicato apparso sul sito del Genoa: “Era il 9 settembre del 2010, di lì a poco si sarebbe giocata la Supercoppa Primavera TIM proprio tra Genoa e Milan, quando, a nome della Lega Serie A, di Genoa e Milan, alla presenza dei genitori di Vincenzo Spagnolo, abbiamo scoperto nel piazzale antistante lo Stadio Ferraris una targa in memoria di “Spagna”, volendo con quel gesto rendere omaggio alla memoria del giovane sostenitore rossoblù, tragicamente scomparso quindici anni prima, ma anche testimoniare la nostra piena fiducia che Genoa – Milan potesse disputarsi in un clima di ritrovata serenità. Il match tra il club più antico d’Italia e quello più titolato al mondo, complessivamente vincitori di 27 scudetti, che sarà seguito in tv dagli appassionati di 163 paesi del mondo e allo stadio dal pubblico delle grandi occasioni, apre venerdì sera la 9ª giornata di ritorno del Campionato di Serie A TIM portando con sé la ferma volontà di lanciare un messaggio positivo: Genoa – Milan è e dovrà essere per sempre soltanto una festa di calcio, un grande appuntamento sportivo di cui le due città, le tifoserie delle due squadre e tutti gli appassionati del calcio italiano possano sentirsi davvero orgogliosi. Questo è l’obiettivo principale della Lega Serie A e dei due club, ma anche dei vertici delle amministrazioni delle città di Genova e Milano, sulla cui piena collaborazione e supporto sappiamo da sempre di poter contare. In particolare il Prefetto, il Questore e il Sindaco di Genova si sono fattivamente adoperati affinché la città possa vivere questa grande serata nella maniera migliore possibile, favorendo quel clima di partecipazione ed entusiasmo che naturalmente si addice ad un così importante avvenimento sportivo. A ciò ha contribuito anche il costante impegno profuso dalla famiglia Spagnolo, a cui daranno manforte le iniziative proposte in campo dal Genoa Cfc che, oltre ad ospitare nel pre partita sul terreno di Marassi alcune glorie del passato, nell’ambito dei festeggiamenti del 120° anniversario della Società, ha invitato ben 250 bambini delle scuole calcio affiliate al Grifone ad assistere gratuitamente a Genoa – Milan. Per questo, a tutti loro va il nostro più sentito ringraziamento. Vivere nel cuore di chi resta non è morire: il ricordo di Vincenzo attraverserà senza dubbio le menti di tutti i presenti, ma i presupposti per assistere in maniera serena e festosa alla sfida tra Genoa e Milan sono davanti a noi. Buona partita a tutti”. Firmato Maurizio Beretta, Enrico Preziosi e Adriano Galliani.

Da Milano arrivano le dichiarazioni del tecnico milanista Massimiliano Allegri: “Il Genoa a Roma ha fatto vedere di essere in un buon momento di forma. Davanti hanno Borriello che sta facendo molto bene. Poi i vari Immobile, Bertolacci, Rigoni e tanti altri giocatori interessanti. Bisognerà avere pazienza, giocare bene e sapersi difendere nel momento in cui i nostri avversari ci schiacceranno sulla spinta del pubblico di Marassi”. Solo panchina per Mario Balotelli.
Una notizia, quella dell’assenza dell’ex Manchester City, che fa sorridere Luca Antonelli: “Meglio affrontare un Milan senza Balotelli. Ci beccano in un momento in cui siamo carichi, motivati e francamente arrabbiati dopo Roma. In quanto a loro, speriamo possano essere distratti dall’imminente impegno di Champions con il Barcellona”.