Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Elisoccorso, allarme di Rixi e Bagnasco: “Ancora una volta la Regione Liguria è maglia nera”

Regione. Forte preoccupazione sulla situazione in cui versa il servizio di elisoccorso nella nostra Regione che continua ad essere svolto senza la necessaria rispondenza dei veicoli e del personale alle normative CEE ed ENAC.

Grido di allarme dei Consiglieri Regionali Roberto Bagnasco del PDL e Edoardo Rixi della Lega Nord, già più volte intervenuti sul problema che è ancora lontano da una valida soluzione nell’interesse dei cittadini liguri.

Punto di partenza, ancora una volta, la sentenza del Consiglio di Stato n. 4539 del 2010 che definisce chiaramente il quadro normativo di riferimento.
Una sentenza che la Regione Liguria colpevolmente ha disatteso fino ad oggi; nonostante le sollecitazioni degli scriventi ad agire diversamente e che sono anche intervenuti in aula sul problema. – continuano Bagnasco e Rixi –

Ancora una volta la Regione si trova davanti a un’emergenza preannunciata e la risposta è l’ennesima proroga ad un servizio svolto dai vigili del fuoco al di fuori delle condizioni che la legge impone, quando il problema avrebbe già dovuto essere risolto come si è fatto nelle altre regioni italiane.

L’elisoccorso sanitario è un servizio essenziale di straordinaria importanza, oggi più che mai quando la chiusura, non sempre giustificata, di molte strutture ospedaliere rende ancora più necessaria la velocizzazione degli interventi sanitari urgenti.

L’augurio e l’auspicio è che il termine ultimo fissato dalla Giunta al 31 dicembre 2013 venga anticipato ad una data molto più vicina anche perché il Decreto Ministeriale n. 1012 del 2012 non è certo giunto inatteso e conferma l’inadeguatezza del servizio svolto in Liguria e il perseverare dell’atteggiamento sbagliato dell’assessore Montaldo portato avanti contro tutto e contro tutti.