Da Genova a Buenos Aires: a bordo del Giulio Cesare comincia la storia argentina di Papa Francesco - Genova 24
Cronaca

Da Genova a Buenos Aires: a bordo del Giulio Cesare comincia la storia argentina di Papa Francesco

Genova.Le radici di Papa Francesco, al secolo Jorge Mario Bergoglio, partono da una lunga traversata transatlantica dal capoluogo ligure all’Argentina, così come capitò a molti italiani dell’epoca. E’ tutto archiviato nel portale del Centro Internazionale Studi Emigrazione Italiana: nome cognome sesso ed età. Ma anche luogo di nascita e nome della nave. la fonte è il Cemla, il Centro de estudios Migratorios Latinoamericanos di Buenos Aires.

Mario Bergoglio, padre di papa Francesco, eletto ieri ed entrato nella storia anche perché seguito alle dimissioni di Ratzinger, partì da Genova l’11 settembre del 1929 a bordo del piroscafo Giulio Cesare.

Dopo oltre cinque mesi di navigazione la famiglia attraccò a Buenos Aires. Erano gli anni in cui l’Italia fu caratterizzata da una forte ondata migratoria verso oltreoceano. C’era chi emigrava per fortuna, chi per fame scappava dalle campagne pover e chi fuggiva per ragioni politiche. Lo scriveva già Edmondo De Amicis nel 1889, citando la voce di un emigrante nel libro “Sull’Oceano”: “Di peggio di come stavo non mi può capitare, tutt’alpiù mi toccherà di fare la fame come facevo qui”.

Secondo l’Istat quell’anno, il 1929, espatriarono 174.802 cittadini italiani, di cui 73.766 diretti nel continente americano e 24.521 verso l’Argentina. Nello stesso anno al contrario fecero ritorno 115.918 italiani, di cui 42.088 provenienti dal continente americano e 17.056 dall’Argentina.

E, intanto, sull’altro ramo della famiglia, quello materno, è caccia aperta alla scoperta delle origini liguri, che a quanto pare, risiedono nel Tigullio, molto probabilmente vicino a Lavagna.

Secondo alcune informazioni arrivate nel pomeriggio all’assessorato regionale all’Emigrazione da un membro della Consulta, Martino De Negri – “sia pure notizie ancora da verificare nella loro completezza” si precisa nella nta della Regione – la mamma del Papa si chiamava Regina Maria Sivori e la famiglia materna era originaria di Santa Giulia, frazione collinare sulle alture di Lavagna.

Nella foto si possono scorgere lo zio Oscar Adrian Sivori, in piedi a sinistra, la madre Maria Regina Sivori in piedi al centro, la zia Catalina Ester Sivori in piedi a destra, lo zio Vicente Francisco Sivori seduto a sinistra, il nonno Francisco Sivori Sturla seduto al centro a sinistra, la nonna Maria Gogna de Sivori, seduta al centro destra, e zio Luis Juan Sivori.

Intanto Opera Romana Pellegrinaggi e Trenitalia offrono a chi vorrà festeggiare l’elezione di Papa Francesco la possibilità di raggiungere Roma in treno per conoscere il nuovo Pontefice, pregare con lui, ricevere la benedizione apostolica viaggiando e soggiornando a condizioni particolarmente vantaggiose.

Sono previste infatti tariffe agevolate, a partire da 49 euro, per coloro che arriveranno a Roma da tutte le principali città d’Italia viaggiando in 1a e in 2a classe su tutti i treni a percorrenza nazionale, nonché nei livelli Business, Premium e Standard del Frecciarossa.