Quantcast
Politica

Centrale operativa 118 di Lavagna, interrogazione di Garibaldi e Rosso: “La Asl 4 non può essere la Cenerentola ligure”

ambulanza

Tigullio. “Chiudere solo la Centrale 118 dell’Asl 4 non ha alcun senso e rappresenta un ulteriore penalizzazione del Tigullio e del suo entroterra”. Così dichiarano Roberto Bagnasco, Gino Garibaldi e Matteo Rosso che sulle ultime notizie apparse sulla stampa locale annunciano la presentazione dell’ennesima iniziativa consiliare a difesa della struttura del 118 di Lavagna.

“Stiamo organizzando – aggiungono i tre esponenti del Pdl – una raccolta di firme su tutto il territorio. Ovunque stiamo prendendo atto delle forti preoccupazioni dei cittadini e raccogliamo consensi ampi rispetto alla nostra iniziativa di promuovere una petizione che porteremo in Consiglio regionale. Non è comprensibile il ritorno di fiamma di Montaldo e spero che a noi si possano unire anche altri rappresentanti del territorio di Maggioranza”.

Roberto Bagnasco inoltre precisa: “Se può essere presa in considerazione una ristrutturazione generale del servizio che riguardi tutta la Liguria con una importante e certa diminuzione di costi, non risponde invece, a nessuna logica di seria politica sanitaria la chiusura della sola Centrale di Lavagna, tra l’altro unanimemente riconosciuta come particolarmente efficiente”.