Quantcast
Sport

Basket, serie A3: derby per il Wideurope Nba Zena, Sara De Scalzi a caccia del record

Genova. Dopo il mancato aggancio al secondo posto, con la vittoria a fil di sirena della Pallacanestr Torino, la Wideurope NBA-Zena, forte del matematico terzo posto, affronta l’ultimo turno con lo sguardo già rivolto ai playoff e con la curiosità di conoscere la squadra che troverà sulla sua strada il prossimo 6 Aprile. La maggiore “indiziata” è Novara (già battuta entrambe le volte in stagione regolare), anche se un incrocio di risultati a sorpresa potrebbe determinare un accoppiamento diverso.

Nel frattempo c’è il derby con la Cestistica Savonese, risollevatasi nel girone di ritorno dall’ultimo posto occupato a lungo in classifica ora lasciato, due punti più sotto, a Cagliari e Costa Masnaga. L’attuale posizione di classifica consentirebbe alla Cestistica Savonese di conseguire il terzultimo posto, concludendo qui la stagione evitando l’insidia dei play-out salvezza. Un risultato che potrebbe maturare anche in caso di sconfitta (è sufficiente che Cagliari non vinca il derby con Sassari, in lotta per una migliore collocazione nella griglia play-off) ma che sarebbe assolutamente inattaccabile in caso di vittoria. Coach Pansolin vuole tenere alta la concentrazione della squadra, pur consapevole che in questo momento della stagione, causa infortuni, ha un organico con necessità di poter rifiatare ed assorbire i diversi, inevitabili acciacchi fin qui accumulati.

La sua analisi, però, è unicamente tecnica: “È l’ultima di regular season e abbiamo già raggiunto un obiettivo importante quale quello di qualificarci ai play-off come numero due del tabellone ma non possiamo permetterci di abbassare la guardia. Savona, a dispetto della classifica deficitaria, ha tenuto nel girone di ritorno un ruolino di marcia da play-off trovando la quadratura nel suo gioco. È squadra atipica, senza un vero play di ruolo e che si esprime meglio quando gioca senza centro e può sfruttare l’atipicità delle sue guardie e ali. Dovremo metter loro pressione difensiva e non lasciarci ingolosire dalla loro difesa a zona che si arrocca in area per chiudere gli spazi interni invitando e sfidando al tiro da fuori. Difesa forte e attacco equilibrato potrebbero essere le chiavi per portare a casa la vittoria.”

Per il team rosanero l’ultimo turno di campionato riserva comunque un importante obiettivo: Sara De Scalzi guida la classifica realizzatrici dell’intera A3 con 415 punti (19.76 media/partita !), con un discreto vantaggio sulla sua più diretta concorrente (Eleonora Costi, Vigarano, girone B). L’occasione per nobilitare questa stagione, già fantastica, e festeggiare un importante successo individuale all’interno di un grande successo di squadra.