Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Antonelli giura amore al Genoa. Le mosse rossoblù: riscattare Vargas e riportare a casa Perin

Genova. Dopo una stagione passata a far imprecare i tifosi, Luca Antonelli ha cominciato a fare sul serio. Messi da parte infortuni e acciacchi l’esterno sinistro si è letteralmente trasformato. Luigi De Canio, Luigi Delneri e adesso Davide Ballardini. Per tutti e tre i tecnici stagionali del Genoa Antonelli ha rappresentato un vero e proprio punto di forza.

Corsa, cross, gol, giocate e chiusure. Giocatore completo, insostituibile. Adesso se ne sono accorte le big della Serie A e Cesare Prandelli: il ct della Nazionale lo ha convocato per l’imminente sfida tra Italia e Brasile. Una bella soddisfazione in un anno piuttosto avaro di gioie come quello che sta vivendo la squadra rossoblù.

Il Genoa lotta per non retrocedere, le squadre che lo vorrebbero assoldare si giocano scudetti e coppe varie. Il suo futuro, stando alle chiacchiere di mercato, sembra lontano da Genova. Eppure nulla è ancora stato deciso. Antonelli in rossoblù si sento a suo agio, è felice: “Mi trovo molto bene al Genoa, spero di poter stare ancora molti anni. Credo che la Nazionale non dipenda dal club ma dai giocatori”. Un bel messaggio d’amore, le squadre che gli fanno la corte ne tengano conto.

Potrebbe restare in rossoblù anche Juan Manuel Vargas. Il peruviano è arrivato in prestito dalla Fiorentina ma la società di Enrico Preziosi pare orientata al riscatto. Le parole di Rino Foschi non lasciano dubbi: “In questo momento non posso dire che il giocatore sia al meglio della condizione ma si sta rimettendo in forma e si sta comportando bene. Credo che in futuro possa tranquillamente rientrare nei piani del Genoa. Senza infortuni e acciacchi vari sarebbe un altro giocatore, di quelli importanti e che fanno la differenza”.

Nel Genoa del futuro ci sarà spazio per Mattia Perin. Il giovane portierino, oggi in forza al Pescara, ha rinnovato il contratto con il club di appartenenza, il Genoa per l’appunto, fino al giugno 2017. Sogna di rientrare alla base e di mettersi in gioco tra i pali della porta rossoblù. I tifosi incrociano le dita, raramente hanno la possibilità di godersi le giocate dei loro baby campioni. Più facile vederli sbocciare con le maglie delle milanesi.

Milanesi che non fanno più mistero di apprezzare Kucka. Sono i rossoneri del Milan a seguire con interesse le gesta dello slovacco che potrebbe approdare alla corte di Massimiliano Allegri a giungo: ma solo dietro un conguaglio di almeno 10 milioni di euro. I buoni rapporti tra le parti potrebbero regalare la fumata bianca ma se ne riparlerà solo una volta raggiunta la salvezza. Fino a quel momento, il Genoa non potrà concedersi alcuna distrazione.