Quantcast
Altre news

A Genova arriva il nuovo contrassegno europeo per disabili

Genova. Il Comune di Genova dal prossimo 2 aprile rilascerà il “contrassegno unico disabili europeo” (C.U.D.E.), ovvero il nuovo contrassegno (disciplinato dal Decreto del Presidente della Repubblica n° 151 del 30 luglio 2012) che consente ai cittadini italiani con disabilità di usufruire delle agevolazioni relative alla circolazione e alla sosta in tutti i Paesi dell’Unione Europea senza bisogno di esibire altri documenti.

Il nuovo contrassegno per auto è plastificato, di colore azzurro e presenta il simbolo internazionale di accessibilità bianco su fondo blu. Così come quello precedente di colore arancione, è rilasciato alle persone con capacità di deambulazione sensibilmente ridotta o impedita, è strettamente personale (può essere utilizzato unicamente se è presente l’intestatario) e non è cedibile. Non vincolato a uno specifico veicolo, né subordinato al possesso della patente di guida, consente varie agevolazioni, sia per la sosta sia per la circolazione.

Il contrassegno deve essere esposto, in originale, sul parabrezza anteriore del veicolo quando il disabile è alla guida o è a bordo del veicolo accompagnato da terzi, in modo che sia chiaramente visibile per eventuali controlli. Se il contrassegno non è esposto, il veicolo non beneficia delle facilitazioni previste; in tal caso è soggetto a sanzioni e, se del caso, può essere rimosso.

Le nuove prescrizioni in merito alla struttura del contrassegno, permettono di limitarne la contraffazione e l’uso improprio, tutelando maggiormente gli aventi diritto. Quando sarà avviato anche l’inserimento del microchip nel contrassegno, con la conseguente adozione di una procedura unificata di riconoscimento dei veicoli a servizio delle persone disabili, saranno inoltre, notevolmente semplificate tutte le procedure di accesso alle facilitazioni per la mobilità previste dalla normativa vigente.

Sul retro del contrassegno sono espressamente previste la fotografia e la firma del disabile richiedente. Non è possibile procedere al rilascio del contrassegno per delega. Per il rinnovo del contrassegno concesso per invalidità temporanea, in base alla legge è obbligatorio procedere a una nuova visita medico legale o all’esibizione del rinnovo della certificazione, come da primo rilascio. Per l’eventuale assegnazione di settore di sosta riservato deve essere anche verificato che l’interessato non abbia disponibilità di uno spazio di sosta privato e fruibile.

Per il rilascio del contrassegno, a parziale contribuzione degli oneri di emissione è previsto a carico del richiedente il pagamento di 5 euro.

Restano invariate le facilitazioni, alle quali hanno diritto i titolari del contrassegno (parcheggio stalli riservati, transito/sosta nelle ZTL, ecc.), così come permangono i divieti di sosta previsti dal codice della strada. Per il solo Comune di Genova, permane la gratuità della sosta nelle aree a pagamento secondo il regime denominato “Blu Area”, qualora gli stalli riservati risultino non disponibili. Non essendoci obbligo normativo, in tal senso ma solo raccomandazioni, tale previsione non è applicata in tutte le aree in concessione a terzi (per esempio nelle aree in piazza della Vittoria).

La validità del contrassegno per disabilità temporanea varia secondo il periodo indicato nel certificato medico presentato. In caso di disabilità permanente, la validità massima è comunque limitata a cinque anni.

La sostituzione del vecchio contrassegno invalidi con il nuovo dovrà avvenire entro il 15 settembre 2015. Chi è già in possesso del vecchio tagliando ha tre anni di tempo per sostituirlo con il contrassegno europeo. Il rilascio continuerà ad essere effettuato dalla Società Genova Parcheggi, presso gli sportelli in via delle Brigate Partigiane.

Le procedure di rilascio e di rinnovo, unitamente alle indicazioni dettagliate sul layout del nuovo contrassegno e sul rilascio di autorizzazioni per settori di sosta riservati, oltre a tutte le novità apportate dalla recente normativa, sono contenute nel documento “ C.U.D.E. – Guida all’uso “ elaborata dalla Consulta Regionale per la Tutela dei Diritti della Persona Handicappata in collaborazione con Genova Parcheggi e con l’Assessorato alla Mobilità del Comune di Genova.

La guida (consultabile sul sito web del Comune di Genova) rappresenta un utile strumento a supporto degli utenti e degli operatori di altri enti, con dimensioni e bacini di utenza inferiori del Comune capoluogo.

Il nuovo contrassegno sarà anche un nuovo ostacolo contro i “furbetti” che abusano dello strumento o addirittura lo falsificano. Sono stati 5.405 in 15 mesi a Genova i ‘furbetti’ del parcheggio disabili. Il dato e’ stato fornito dall’assessore al Traffico del Comune di Genova, Anna Dagnino, e dal comandante della Polizia Municipale, Giacomo Tinella, presentando questa mattina a Palazzo Tursi il nuovo contrassegno unico disabili europeo (Cude).

Sono state 4.203 le multe inflitte nel 2012 a Genova per sosta vietata nei parcheggi disabili, di cui 1.239 in centri commerciali, 2.964 su pubbliche vie e 693 quelle sanzionate nei
primi tre mesi del 2013. Altri dati: sono stati 138 i veicoli rimossi dal carro attrezzi dai parcheggi ‘gialli’ nel 2012 e 280 i contrassegni disabili ritirati nel 2012 a Genova per uso
improprio o falsificazione.