Quantcast
Cronaca

Vigilia Milan-Barcellona, i compagni sudano a Milanello, Balotelli si rilassa a Santa Margherita

Santa Margherita. Seconda giornata sammargheritese per Mario Balotelli. L’attaccante del Milan, che non può giocare in Champions League (mercoledì l’andata degli ottavi di finale contro il Barcellona), ha goduto di un giorno di riposo non prendendo parte all’allenamento mattutino di Milanello e ha scelto di passare la notte fra domenica e oggi a Santa Margherita Ligure, ospite del fratello Enoch Barwuah.

Ieri, il bagno di folla al campo Broccardi, per assistere al match fra Bogliasco e Borgosesia, terminato 1-0 per i bogliaschini, con il fratello Enoch in campo per un’ora. E’ stato un vero assedio. Ovunque va, attira l’attenzione di paparazzi e gente comune. È il giocatore più chiacchierato del momento. Balotelli, solo per poco, è riuscito a mimetizzarsi fra il pubblico. Poi, è stato letteralmente assalito dalla folla, colpita inizialmente da quella Ferrari rosso fiammante parcheggiata al campo. Non capita certo tutti i giorni.
Supermario si è sistemato sui gradoni del campo Broccardi, dalla parte opposta della tribuna, ma non è riuscito, ovviamente, a passare inosservato.

Cosi, in nemmeno mezzora, almeno trecento persone sono arrivate al Broccardi. Ragazze, mamme, nonne e bambini non si sono lasciate sfuggire questo momento. L’attaccante del Milan è sempre apparso infastidito e non ha fatto nulla per nasconderlo: ha concesso solo qualche autografo, poche fotografie in posa, nessuna dichiarazione.

Dopo aver passato la serata con il fratello Enoch Barwuah ed un amico fuori Santa Margherita – top secret il nome del ristorante e il luogo – SuperMario è tornato a Santa Margherita e ha passato la notte in una delle due casa che il Bogliasco mette a disposizione dei suoi giocatori. Impossibile non notare, nuovamente, la sua macchina posteggiata sul ciglio della strada, al fianco di varie utilitarie e anche alcuni mezzi da lavoro. Balotelli è rimasto a Santa Margherita fino alle 17, poi è ripartito, probabilmente con destinazione Milan, per raggiungere i compagni di squadra, alla vigilia della partita contro il Barcellona, la più difficile della stagione per i rossoneri