Quantcast
Cronaca

Tagli alla sicurezza, la denuncia del Silp: “In Questura la sporcizia regna sovrana”

Genova. “L’unica ala della Questura di Genova tirata sempre a lucido è quella dell’Ufficio di Gabinetto dove si trova l’Ufficio del Questore. Sarà per questo motivo che i Vertici della Questura non si sono ancora accorti della sporcizia che ormai regna sovrana negli Uffici della Polizia di Stato Genovese?”. E’ quanto denuncia il segretario del Silp, Roberto Traverso in una nota.

“A causa dei tagli e degli appalti al massimo ribasso l’impresa di pulizie pianifica orari di lavoro risibili impegnando le lavoratrici con stipendi da fame”

“Risultato: sporcizia, ambienti malsani – racconta ancora Traverso – Impianti e condotti di aerazione saturi di polvere che immettono nell’ambiente lavorativo aria malsana anche all’interno di seminterrati
Le scale e i servizi igienici della Questura di Genova sono in condizioni inaccettabili, i pavimenti di corridoi e uffici non vedono l’ombra di uno straccio da mesi e mesi.

Per non parlare degli ambienti dove vengono tenuti durante l’identificazione gli stranieri oppure le “camere di sicurezza” ovvero i fatiscenti luoghi di detenzione temporanea che si trovano nei seminterrati della questura.

Non possiamo nemmeno rivolgerci alla’ASL perché all’interno delle caserme delle Forze dell’Ordine non sono consentite ispezioni da parte degli organi di vigilanza ordinari in quanto sono considerate ‘Aree Riservate'”.

Si tratta di una situazione “di criticità che potrebbe comportare conseguenze alla salute dei lavoratori e degli utenti che quotidianamente usufruiscono degli uffici della Polizia di Stato aperti al pubblico. Pertanto il SILP CGIL – conclude il segretario – sta cercando di attivare quelle procedure che dovrebbero essere previste dalla normativa vigente per ottenere il rispetto dei requisiti minimi di igiene nei locali interessati”.