Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Tagli alla sanità, lavoratori Gaslini: “Altri 13 mln in meno, così si dismette un altro Ircss”

Più informazioni su

Genova. “Sicuramente non ci lasceremo spennare come i polli, non vogliamo finire come l’Ist e diventare un padiglione del S. Martino”, delegati Rsu del Gaslini che alla luce dei 150 milioni di tagli prospettati alle aziende e agli ospedali liguri, sono pronti a convocare un’assemblea dei lavoratori per decidere “insieme le iniziative del caso”.

“Siamo sconcertati dalle notizie – spiegano le Rsu unitarie – se saranno confermate, riteniamo necessario un chiarimento dalla dirigenza dell’Istituto e dalla Regione.

La scelta di un ulteriore drastico taglio alle risorse dell’istituto quasi il 10% in meno del finanziamento totale (nel 2012 erano 153milioni) è per le rappresentanze sindacali “insopportabile” per l’istituto e determina “una vera e propria destabilizzazione sia in termini di attività assistenziali che di ricerca, con inevitabili e forti ripercussioni sulle prestazioni erogate, e sul personale”.

“Già i tagli effettuati nel 2012 e la scarsa capacità manageriale dei dirigenti hanno messo a dura prova la tenuta dell’istituto, e proprio in questi giorni siamo alle prese con le riorganizzazioni delle attività che si sono rese necessarie con i provvedimenti assunti e il taglio di 80 posti letto. Ci chiediamo inoltre che fine hanno fatto i 5 milioni stanziati dall’ultima manovra economica del Governo a favore dell’Istituto.

Ai candidati alle elezioni politiche chiedono “un preciso impegno affinché si ponga fine a questo tentativo di smantellamento di un istituto riconosciuto in tutto il mondo per professionalità e attività di assistenza e di ricerca”.