Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Spese pazze in Regione, è il giorno della commissione rendiconti. Procura: “Documenti possono essere resi pubblici”

Regione. Spese pazze in Regione: oggi la commissione rendiconti si riunirà per valutare i bilanci dei gruppi regionali relativi al 2012.

Saranno i due consiglieri di maggioranza Giacomo Conti e Giancarlo Manti, insieme ai due di opposizioni Franco Rocca e Francesco Bruzzone, a valutare, come prevede lo Statuto, se le cifre delle spese indicate dai gruppi sono conformi con quelle delle ricevute presentate e se sono congrue con le finalità politiche previste.

Ma intanto i gruppi, che in questi giorni tra annunci di trasparenza e rigore si sono trincerati dietro all’indagine della Procura sull’utilizzo dei fondi regionali tra le motivazioni valide per non esibire gli scontrini, devono fare i conti con le parole del procuratore Michele Di Lecce: chi vuole rendere pubbliche le sue spese può farlo, non intralcerà in alcun modo le indagini. La secretazione per ora riguarda infatti solo la deposizione della capogruppo Idv, Maruska Piredda, resa la settimana scorsa ai finanzieri genovesi.

E mentre in via Fieschi si cerca la quadra per capire se l’analisi dei bilanci possa essere affidata retroattivamente a enti terzi come stabilito per il 2013, i due consiglieri Armando Ezio Capurro e Ezio Chiesa hanno già posto i paletti con una lettera in cui si sottolinea che il rispetto della legge vuole che i bilanci siano esaminati solo alla commissione.