Quantcast

Sampdoria, Delio Rossi punta il Chievo e guarda al futuro: “Rinnovo? Prima la salvezza”

Bogliasco. Delio Rossi ha ormai abituato un po’ tutti alle sue riflessioni, mai scontate, mai banali. Una scia seguita anche nella conferenza stampa di oggi, prima di Sampdoria-Chievo.

Così, incalzato dai cronisti, il “Delio Rossi pensiero” si è dapprima concentrato sull’orario del match: “Personalmente sono rimasto a un altro calcio, quello delle gare alla domenica pomeriggio. Così credo che, a livello generale, sia un po’ come vendere l’anima al diavolo. La situazione però è questa, anche se forse in futuro potrebbe trasformarsi in un boomerang”.

Per poi passare al futuro: “L’ho detto quando sono arrivato, non sono un traghettatore e anche qui non sono venuto meno a queste prerogative pur firmando un contratto di sei mesi. A fine anno mi siederò coi dirigenti e ne parleremo. Le prospettive per proseguire sono buone, ma ne discuteremo a salvezza raggiunta”.

Ma naturalmente lo spazio maggiore è stato riservato ai prossimi avversari, il Chievo appunto. “Sarà – ha detto – una gara molto delicata e contro una diretta concorrente, le motivazioni non devono mancare. Si tratta di un ulteriore esame, abbiamo necessità di fare risultato. Non guardiamo il calendario, pensiamo solo al Chievo”.

I blucerchiati, intanto, dovrebbero veder rientrare Palombo, mentre Maresca non sarà ancora disponibile. Un unico dubbio per l’attacco: “Sansone o Eder? La notte porterà consiglio. Vedremo – ha concluso Delio Rossi.