Quantcast

Rossi (Lista civica per Monti): “Parte dalla Liguria l’attenzione all’economia del mare”

Genova. Maurizio Rossi è il capofila di quei liguri che hanno convinto Mario Monti a occuparsi di economia del mare. “Ricordo quando durante un riunione di Italia Futura nazionale Luca di Montezemolo – spiega il capolista al Senato in Liguria nella lista Con Monti per l’Italia – domandò a tutti i soci fondatori e sostenitori quale fosse il tema che volevano sviluppare a partire dal territorio”. “Era il febbraio del 2011 e ottenni di portare a Genova proprio il tema dell’Economia del Mare. Di conseguenza il 27 giugno del 2011 a Palazzo Ducale organizzammo in occasione della nascita di Italia Futura Liguria il convegno nazionale RiforMare”.

Mai Rossi avrebbe immaginato che quella esperienza si sarebbe trasformata in un movimento in corsa per le elezioni politiche di cui sarebbe stato il capolista al Senato. “Guardando indietro mi pare che la strada fatta finora segua una logica. Ritengo giusta la mia candidatura per difendere la mia regione dagli interessi di altre regioni e altri settori. Alla Liguria ho dato tutta la mia vita senza mai andarmene”.

La portualità e l’economia del mare sono punti di fondamentale importanza. “Per questa ragione – prosegue Rossi – ho chiesto con forza di candidare Roberta Oliaro: un segnale chiaro e un’attenzione di Monti sul settore focalizzandolo su Genova. Roberta è l’unica capolista legata al mondo marittimo in Italia, non solo nel nostro movimento ma tra tutti i partiti italiani. A me non pare poco”.

Il segnale di Mario Monti di iniziare a lasciare l’1% delle accise ai porti rappresenta un dato di fatto “e speriamo di poter aumentare gradualmente e compatibilmente con i conti dello Stato questa percentuale. Si deve anche parlare di riforme come immaginavamo già a giugno 2011. Questo Monti lo sa bene. Essere a Roma potrà voler dire qualcosa in più per difendere gli interessi della Liguria e di tutti i suoi porti maggiori, grazie alla tenacia e alla capacità di relazioni che penso di avere e la competenza di Roberta e del sistema portuale ligure”.

La conclusione lascia spazio a proposte concrete: Maurizio Rossi presenta “una scheda su quanto vorremmo proporre al prossimo Governo in tema di economia portuale per metterla al centro del dibattito di tutti coloro che tengono al rilancio dei nostri scali. Proposte che vanno al di là della campagna elettorale”.