Quantcast
Politica

Rivoluzione Civile, De Magistris: “Noi il vero cambiamento, scongiurare alleanza Monti-Bersani-Vendola”

Liguria. Una Sala Rossa gremita a Savona per l’incontro elettorale con il sindaco di Napoli ed ex magistrato Luigi De Magistris, nella città della Torretta per sostenere Rivoluzione Civile alle elezioni politiche.

Il sindaco di Napoli, sostenitore della prima ora di Antonio Ingroia, ha spiegato le ragioni, le proposte, le idee ed i programmi di Rivoluzione Civile, lista che raccoglie associazioni, partiti, singoli e comitati che dentro e fuori il Parlamento si sono opposti prima al Governo Berlusconi, poi al Governo Monti.

“La Rivoluzione è già iniziata da tempo, con l’elezione di alcuni sindaci, il referendum sull’acqua pubblica, le lotte degli operai a Pomigliano, le battaglie delle donne di ‘Se non ora quando’ e dei giovani per la scuola…Ora, con le elezioni politica, contiamo di portare una bella truppa ‘partigiani della Costituzione’ in Parlamento: la rivoluzione continuerà fino a che non liberemo il Paese dalle mafie, dalle cripte e dalla corruzione…” ha detto De Magistris.
Quanto ai grillini: “Il Movimento Cinque Stelle è interessante, tuttavia noi siamo più con la proposta che con la protesta: noi contiamo di cambiare le cose dentro le istituzioni, lì riscontriamo rabbia e indignazione; è chiaro che su alcune tematiche ci potranno essere affinità e quindi in Parlamento si vedrà…”.

Mentre sul modello Burlando in Regione Liguria, che vede assieme forze che vanno dall’Udc a Rifondazione: “Ma a livello nazionale è difficile una riproposizione, anche perché il voto a Rivoluzione Civile è un voto per una alternativa di governo rispetto a quanti hanno governato fino ad ora, bisogna scongiurare un accordo già scritto tra Bersani, Monti e Vendola” ha concluso De Magistris.